Iscriviti

Sefree Apollo: in arrivo l’all-in-one "economico" per creativi, designer e progettisti

Non sempre è possibile, anche per un professionista, puntare al top della strumentazione hardware necessaria: Sefree, conscia di ciò, ha annunciato il prossimo crowdfunding per un all-in-one destinato ai creativi, il Sefree Apollo, decisamente più accessibile.

Hi-Tech
Pubblicato il 7 agosto 2019, alle ore 13:26

Mi piace
7
0
Sefree Apollo: in arrivo l’all-in-one "economico" per creativi, designer e progettisti

Una delle creazioni informatiche più interessanti degli ultimi tempi è senza dubbio ascrivibile a Microsoft, con l’azienda di Redmond che, a favore di progettisti e creativi, quasi un anno fa, dopo gli esordi targati 2016, ha messo in commercio l’innovativo all-in-one Surface Studio 2, purtroppo proposto ad un prezzo commisurato a un prodotto destinato a un target molto particolare dalle alte aspettative. 

Col tempo, non sono mancati dei tentativi di offrire qualcosa di simile a prezzi più accessibili, in chiave Windows, o giocando la carta del più conveniente sistema operativo Linux o ChromeOS: da oggi, però, vi è una nuova alternativa, quanto meno annunciata, in veste di Sefree Apollo, proposto dal gruppo di lavoro Sefree del brand Ogadget.

Il nuovo terminale si presenta con una cerniera roteabile tra i 95 ed i 15 gradi, chiamata “Zero-Gravity Hinge” proprio come quella in auge nei rivali blasonati di Redmond, capace di mettere in piano il display panoramico (16:9), un pannello 4K da 60 Hz, in modo che, sfruttandone la sensibilità al tocco, si possa scrivere, prendere appunti o, meglio ancora, disegnare, beneficiando – a scelta – del modello con 24 o di quello con 32 pollici di diagonale. Collegato al display, non mancherà la canonica webcam frontale per le videoconferenze di cui, però, non è confermato l’eventuale supporto all’autenticazione Windows Hello né, tantomeno, precisata la risoluzione. 

Il corpo del computer, invece, è sito nella compatta base di appoggio, dietro la quale sono riscontrabili varie porte, tra cui quattro USB 3.0, una HDMI per connettere proiettori o schermi esterni, ed una RJ45 per collegare il tutto a una rete Ethernet LAN cablata: l’alimentazione, in questo caso, viene ottenuta tramite un’apposita porta, e non tenendo impegnata una delle summenzionate USB.

All’interno dello chassis, l’utente potrà scegliere tra un processore di fascia media, come Intel Core i5-8350, o uno di fascia più alta, quale l’i7-8550U laddove, in tema di scheda grafica, la scelta ricadrà tra una GPU integrata, o una dedicata Nvidia GeForce GTX 1050 Ti (provvista di 4 GB di memoria propria).

La RAM potrà spingersi sino a 32 GB, con lo storage – invece – che, suddiviso tra porzione meccanica e a stato solido, potrà arrivare a contare, rispettivamente 2 TB e 512 GB massimi. Secondo l’azienda, l’all-in-one Sefree Apollo dovrebbe arrivare in crowdfunding entro la fine dell’anno in corso, con la variante i5 proposta a 1.549 dollari per il 24 pollici ed a 2.049 per il 32”, e la variante i7 listata a 1.699 per la versione compatta ed a 2.199 dollari per quella più grande. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Da quanto ho visto, il Sefree Apollo non è affatto male, a livello costruttivo, progettuale, e come specifiche messe in campo: certo, non è il Surface Studio 2, e lo si nota già dal processore, ottimo, ma non al livello del rivale windowsiano. Nel complesso, però, chi volesse godere di una produttività progettuale senza dover aspettare le classiche calende greche di qualche promozione online, potrà certamente trovare soddisfazione nel promettente Sefree Apollo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!