Iscriviti

L’Europa è pronta ad abbracciare gli smart display ed i visori VR di Facebook

Non solo software. Alla convention F8 2019 organizzata a San Josè (California), Facebook ha portato anche tante novità di tipo hardware, con annunci interessanti sia per quel che concerne i visori VR, che gli smart display Portal: ecco di cosa si tratta.

Hi-Tech
Pubblicato il 1 maggio 2019, alle ore 12:02

Mi piace
7
0
L’Europa è pronta ad abbracciare gli smart display ed i visori VR di Facebook

Messe da parte le novità relative al social network, ed alle proprie principali applicazioni, il CEO di Facebook – Mark Zuckerberg – ha presentato anche delle novità che vanno ad investire i dispositivi hardware, ancora pochi per il momento, realizzati nei laboratori di Menlo Park, dalle apposite divisioni relative alla realtà virtuale, ed allo smart living.

Per quel che concerne la realtà virtuale, il primo annuncio ha coinvolto i già noti visori Oculus Quest ed Oculus Rift S, accomunati dalla modalità di sicurezza passthrough, ideale per tenere d’occhio l’ambiente reale nel mentre ci si muove in quello virtuale.

Il primo, come noto, è un modello standalone, capace di funzionare da solo, con la massima indipendenza, a 6 gradi di libertà, essendo dotato di un processore Snapdragon 835 con appositi sensori integrati nel visore, e di uno storage dedicato (da 64 o 128 GB). Diversamente, il secondo è una variante “pc powered” indicata per chi dispone già dell’hardware computeristico idoneo a supportare la VR, e consente di accedere alla medesima libreria del predecessore, pur disponendo di un display ad alta risoluzione dotato di ottiche migliori

I summenzionati visori, ed è questa la novità, sono ora pre-ordinabili sulle apposite pagine di Oculus.com, a partire da 449 euro, con spedizioni programmate dal 21 Maggio, ed una line-up iniziale di oltre 50 titoli d’intrattenimento.

Per familiarizzare con il nuovo gadget, gli acquirenti potranno cimentarsi nelle demo di 5 intriganti giochi, come “Creed” (primo match sul ring per diventare Apollo Creed), “Space Pirate Trainer” (interpretare uno space pirate che sfrutta tutto quanto a disposizione per distruggere i droni nemici ed affrontare il primo Boss), “Sports Scramble” (raccolta sportiva che, in questo caso, permette di sfidare a tennis l’intelligenza artificiale, o – in multiplayer online – un amico o parente), “Journey of the Gods” (armati di spada/scudo e di arco/frecce, si interpreterà un uomo o dio nel mentre si affrontano i nemici, nell’attesa di sfidare – in questo caso con dinamiche ridotte e meno tutorial a supporto – il primo Boss), “Beat Saber” (una sorta di fruit ninja in cui si dovranno tagliare, a ritmo di musica, dei cubi che, con difficoltà crescente, ci verranno incontro). 

Anche gli smart display Portal e Portal +, ad oggi venduti solo negli USA (rispettivamente a 199 e 349 dollari) sono stati destinatari di qualche rivelazione che, una volta tanto, sembra riguardare anche il Vecchio Continente: sebbene a Luglio, infatti, li si potrà apprezzare in Canada, nel successivo autunno dovrebbero arrivare anche in alcuni (non precisati) paesi europei. Per allora, forse, potrebbe essere effettivo l’appena annunciato supporto alle applicazioni Messenger e WhatsApp, per poter rimanere in contatto con amici e parenti (sotto crittografia end-to-end). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Tecnicamente, si può dire che le novità minori siano state quelle relative all'hardware proprietario di FB visto che gli annunci hanno riguardato dispositivi già noti: in ogni caso, si è trattato di informazioni da non trascurare, posto che segnano un'importante espansione dei device citati, tra non molto disponibili anche dalle nostre parti e, quindi, valutabili con cognizione di causa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!