Iscriviti

GDP Win 3: in arrivo l’ultramobile PC per il gaming, in stile Sony Vaio UX

Con prestiti funzionali dal Nintendo Switch Lite, e dal Sony Vaio UX, è stato presentato l'ultraPC mobile per il gaming GDP Win 3, utile per giocare in mobilità ai titoli previsti per Windows, anche grazie alle recenti piattaforme per il cloud gaming.

Hi-Tech
Pubblicato il 9 novembre 2020, alle ore 18:26

Mi piace
5
0
GDP Win 3: in arrivo l’ultramobile PC per il gaming, in stile Sony Vaio UX

A diversi mesi di distanza dal GDP Win Max, il brand cinese acronimo di Game Pad Digital ha annunciato un nuovo ultramobile PC per il gaming che, rispetto ai modelli precedenti, abbandona il form factor a conchiglia, addizionato con i pulsanti tipici di un controller, per abbracciare il design tipico del Sony Sony Vaio UX, concepito nel 2006, con qualche “prestito” dal Nintendo Switch Lite

Realizzato in resina sintetica ABS, il GPD WIN 3, erede dell’esemplare del 2018, monta un dislay H-IPS da 5.5 pollici, risoluto in HD (268 PPI, 84% sulla scala NTSC), protetto da un vetro Gorilla Glass 5, con DC dimming: ai lati sono presenti due simil Joypad con un motore vibrazionale ciascuno, trigger L2/R2, croce direzionale, pulsanti d’azione e, nel ruolo di pulsanti L3/R3, due stick analogici Alps 3D. Scorrendo il display verso l’alto, emerge verso il basso una tastiera retroilluminata (in bianco) con, però, onde occupare meno spazio, dei tasti capacitivi touch utili per inserire i testi (magari di user, password mail, etc). 

Ad animare il GDP Win 3, il cui calore verrà dissipato tramite una doppia heatpipe in rame abbinata a una ventola, sarà un processore di 11a generazione Intel, l’i7-1165G7, della fattispecie più potente U, con grafica integrata Intel Iris Xe che, secondo l’azienda, potrebbe anche ottenere prestazioni migliori delle dedicate GeForce MX450 e MX350 di NVIDIA: lo storage previsto a bordo è un SSD M.2 2280 con interfaccia PCIe NVMe, espandibile via microSD (di tipo A2, sino a 160 MB/s), mentre la RAM (LPDDR4x-4266) raggiunge il quantitativo di 16 GB. 

Dotato delle connettività senza fili Bluetooth 5.0 e Wi-Fi 6, l’ultraPC mobile GDP Win 3 integra un altoparlante linear AAC, anche se – poggiato su una dock alla quale connettersi via Type-C, può guadagnare un audio migliore, ed espandere il novero delle porte I/O, comprensivo di una USB Type-A, di una USB 4.0, di una HDMI. di un jack da 3.5 mm, e di una Type-C con Thunderbolt 4 (per connettere una scheda grafica esterna, o avvalersi dell’alimentazione Power Delivery a 65 W, per una carica rapida da 0 a 100 in 1.5 ore).

In predicato di concorrere con l’OneGx Pro di One Netbook (nota per l’OneGX1), con un analogo modello di Aya Neo, e con lo Smach Z, il GDP Win 3 potrebbe esordire sul mercato entro la ventura primavera (tra Aprile e Maggio), nel caso di una proficua campagna di crowdfunding, su Indiegogo, entro Gennaio. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Personalmente, non amavo molto il look dei precedenti modelli anche se, va detto, si trattava di terminali che, bene o male, potevano fungere da netbook, avendo una tastiera discreta: in questo caso, invece, la vocazione al gaming è ancora più accentuata e, in fondo, è normale che sia così, posto che un ultramobile PC a conchiglia non è propriamente comodo da tenersi in mano mentre si gioca e, anzi, va quasi sempre tenuto poggiato su un piano (non sempre disponibile se si è in giro).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!