Iscriviti

Denon DHT-S217: ufficiale la soundbar compatta e low cost per il proprio salotto

Cresce la voglia di intrattenimento, non solo in esterna, con sempre più auricolari e neckband per lo sport all'aperto, ma anche all'interno delle case, con il brand Denon che ha messo a disposizione dell'home theatre la nuova soundbar DHT-S217.

Hi-Tech
Pubblicato il 22 aprile 2022, alle ore 20:19

Mi piace
1
0
Denon DHT-S217: ufficiale la soundbar compatta e low cost per il proprio salotto

Ascolta questo articolo

Trascorsa la sbornia di annunci in quota Xiaomi, Motorola, e OnePlus, il mondo hi-tech ha potuto concentrarsi sull’audio, partendo dal marchio Denon che, dopo il subwoofer di inizio Marzo, ha appena messo in campo la nuova soundbar low cost, compatta, DHT-S217.

La soundbar Denon DHT-S217, dal peso di 3.5 kg, una forma oblunga ma schiacciata (890x120x66 mm) in modo da potersi abbinare a una vasta gamma di televisioni, cui si collega mediante le due porte HDMI 2.1 con eARC (essendo delle 2.1 che supportano i segnali in Dolby Vision, HDR e UltraHD), con possibilità di regolare il volume oltre che col proprio telecomando, con quello dell’apparecchio televisivo. Non mancano la possibilità di ricevere i contenuti anche da smartphone e PC via Bluetooth, un ingresso digitale ottico, uno analogico via jack da 3.5 mm, e una pratica uscita qualora si volesse collegare un subwoofer esterno, visto che la configurazione di base non vien fornita con alcun subwoofer wireless.

Classificata come sistema a 2.1 canali, la soundbar Denon DHT-S217 integra 6 driver, tra cui due midrange (90 x 40 mm), altrettanti tweeter (dimensionati a 25 mm) e, rivolti verso il basso, un paio di subwoofer, all’insegna di un output in grado di supportare i principali standard di codificazione sonora, tra cui Dolby Atmos, Dolby Digital (anche Plus), PCM (noto anche come modulazione a impulsi codificati), e Dolby TrueHD.

Per calibrare sulle proprie esigenze la firma sonora della soundbar DHT-S217, Denon ha fornito 4 preset nel cui novero, oltre agli eloquenti Film e Musica, spiccano anche Notte e Pure: il primo, per non disturbare vicini o coinquilini, diminuisce i bassi, mentre il secondo, onde preservare la qualità originale della sorgente (ovvero come il suono era stato concepito dall’autore), disabilita ogni artefatto migliorativo (un po’ come la filmmaker mode delle smart TV quando si vuole guardare un film nel modo in cui l’aveva concepito il regista). 

In aggiunta, e senza che ciò impatti sul volume generale, l’utente potrà settare sulla soundbar Denon DHT-S217 anche una particolare feature, battezzata come Denon Dialog Enhancer, che permette al sistema audio di esaltare l’intellegibilità dei dialoghi, secondo tre diversi livelli a scalare (dal basso all’alto passando per quello intermedio).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, credo che questa soundbar di Denon sia un pratico compromesso: il subwoofer non c'è e, volendo, è possibile aggiungerlo, ma non prima di aver smanettato a piacimento con l'equalizzazione, che offre varie soluzioni in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze e delle circostanze d'uso. Piccolo merito, il fatto che sia davvero molto bassa, appena 6.6 cm.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!