Iscriviti

"Angry Birds AR: Isle of Pigs": è in esclusiva su iOS il nuovo videogame dedicato agli uccellacci arrabbiati

La gaming house Rovio torna in campo con un nuovo videogame mobile dedicato alla saga di Angry Bird, questa volta giocabile nel quotidiano grazie alle facoltà della realtà aumentata, supportate dagli iPhone e dagli iPad.

Games
Pubblicato il 30 aprile 2019, alle ore 19:15

Mi piace
10
0
"Angry Birds AR: Isle of Pigs": è in esclusiva su iOS il nuovo videogame dedicato agli uccellacci arrabbiati

Rovio Entertainment, gaming house finlandese nota per aver consegnato agli annali del settore la saga (comprensiva del capitolo Dream Blast) degli iracondi uccelli di Angry Birds, che nel corso degli anni ha prodotto fior di gadget e cartoni animati, è tornata “sul luogo del delitto”, con un nuovo episodio che consente di vivere le avventure di questi simpatici personaggi, e dei loro antagonisti (i golosi porcellini verdi), anche nella realtà aumentata.

Il nuovo gioco gratuito (ma con acquisti in-app opzionali), intitolato “Angry Birds AR: Isle of Pigs“, mutua l’idea del pur recentissimo “Angry Birds VR: Isle of Pigs” che, invece, permetteva di giocare alle classiche dinamiche del titolo in un ambiente virtuale (accessibile tramite le piattaforme simulate mediante HTC Vive, Oculus Rift, e PlayStation VR), scagliando i volatili tramite una fionda digitale, manovrata tramite controller del calibro dei PlayStation Move, che permettevano di far scattare in volo le peculiarità dei personaggi (Bomb deflagrava di rabbia devastando quello che lo circondava, Chuck arrivava sull’obiettivo dritto sparato come un siluro). 

Nel caso della variante AR, in esclusiva temporanea per i device iOS (dall’iPhone 6s e dall’iPad di 5° gen in avanti), in quanto basata su ARKit, il framework realizzato da Cupertino per la realtà aumentata, il giocatore potrà districarsi, con i personaggi preferiti, su più di 40 livelli, sbloccando anche contenuti extra-aggiuntivi.

Per questo motivo, il gioco, dal peso base di 191 MB, necessita della connessione sempre attiva (con conseguenti possibili aggravi di spesa sul traffico dati), in quanto qualche ulteriore download sarà sicuramente richiesto nel corso del gameplay. La dinamica videoludica di “Angry Birds AR: Isle of Pigs” richiede che il giocatore inquadri con la fotocamera del device una superficie, sulla quale comparirà una costruzione da far collassare – col minor numero di lanci possibili – sui famelici porcellini verdi che, ivi, si nascondono irriverenti. 

Grazie alla realtà aumentata, ci si potrà muovere nell’ambiente reale, esplorare – come con una lente d’ingrandimento – ogni angolo della struttura nemica e, trovato il relativo punto debole, procedere ad attivare la fionda, con tanto di tap e rilascio della stessa, maturando un risultato che, come nel gioco tradizionale, sarà valutato secondo un ranking a tre stelle

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Rispetto alla versione VR, quella AR di "Angry Bird: Isle of Pigs" mi sembra più divertente, visto che non isola dall'ambiente reale, come l'altra variante che, invece, richiede che si faccia attenzione a dove ci si muove: in questo caso, le strutture del gioco si fondono con gli scenari reali e, in tal modo, ogni ambiente - a noi familiare - può diventare, in qualsiasi momento, scenario e teatro di gioco e sfide.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!