Iscriviti

Coronavirus: le donazioni da parte degli imprenditori

Chi ha donato e quanto per aiutare l'Italia in questo momento difficile in cui il Coronavirus ha costretto tutti alla quarantena? Ecco la lista delle donazioni fatte dai più ricchi.

Cronaca
Pubblicato il 18 marzo 2020, alle ore 20:56

Mi piace
5
0
Coronavirus: le donazioni da parte degli imprenditori

Per poter far fronte alla costruzione di nuovi posti di terapia intensiva e all’acquisto di macchinari utili per sconfiggere questa pandemia, molti sono gli imprenditori che hanno deciso di mettere mano al proprio capitale e donare importanti somme alla sanità. Partendo da Chiara Ferragni e Fedez che nel giro di pochissime ore sono riusciti a raccogliere più di 4 milioni di euro partendo dalla loro stessa donazione di 100 mila euro.

La ben nota imprenditrice digitale ha così dato il via ad una serie di donazioni che in questo momento critico non possono fare altro che aiutare l’Italia. Anche Silvio Berlusconi infatti ha scelto di aiutare la Regione Lombardia donando 10 milioni di euro per poter realizzare 400 posti di terapia intensiva all’interno della Fiera di Milano.

A lui si è aggiunto anche Caprotti, primogenito del fondatore di Esselunga che, dopo aver allargato le consegne gratuite a tutti gli over 65, ha costituito una fondo di 10 milioni per tutte le iniziative terapeutiche che prenderanno vita in Lombardia. Ques’ultimo inoltre ha preparato un piano che vada ad aiutare anche le categorie più deboli che risentiranno a lungo degli effetti del Coronavirus.

Stesso importo di donazione anche per la famiglia Ferrero che ha deciso di sostenere la struttura del commissario all’emergenza Domenico Arcuri. Donazioni importanti anche da parte di Moncler che ha contribuito anche lui con 10 milioni alla costruzione della terapia intensiva di Milano, di Giorgio Armani che ha messo a disposizione 1,25 milioni di euro,  di Benetton che di milioni ne ha donati 3, della famiglia Agnelli che ha aiutato il Dipartimento della Protezione Civile con 10 milioni e dell’azienda farmaceutica Bayer che ha donato un milione di euro per acquistare macchinari salvavita agli ospedali della Lombardia.

Donatella Versace ha scelto di aiutare l’ospedale San Raffaele di Milano donando 200 mila euro; ques’ultimo è stato sostenuto anche da Dolce&Gabbana che ha sposato il progetto di ricerca di Humanitas Univerisity. Per restare nel campo della moda anche Prada ha aiutato tre ospedali milanesi donando due postazioni di terapia intensiva ciascuno.

La Fondazione Tim ha contribuito donando 500 mila euro, a cui si sono aggiunte tutte le varie raccolte fondi che sono state create su GoFoundMe. Francesco Facchinetti e la moglie Wilma hanno messo in piedi quella intitolata “Non lasciamo indietro nessuno”, Luciana Littizzetto quella chiamata “Riprendiamo fiato” partendo con la sua donazione di 25 mila euro che ormai ha raggiunto quota 500 mila euro. Lorenzo Insigne ha donato 100 mila euro agli ospedali della Campania, Zlatan Ibrahimovic ha acquisto mascherine FFP2 agli ospedali dell’Humanitas, Francesco Totti ha donato allo Spallanzani di Roma 15 macchine per la terapia intensiva.

Lo stesso Spallanzani ha ricevuto fondi anche dalla squadra di calcio della Roma che ha donato 100 mila euro, mentre la Juventus ha cominciato la raccolta fondi per gli ospedali del Piemonte.  Il Piemonte è inoltre sostenuto da Lavazza che ha messo a disposizione 10 milioni di euro per tutti i progetti di sostegno della sanità, della scuola e delle parti più deboli della regione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Dèsirèe Dalla Fontana

Dèsirèe Dalla Fontana - In questo momento di estrema difficoltà le donazioni da parte di coloro i quali hanno una grande disponibilità economica sono di vitale importanza. Costruire nuovi posti per la terapia intensiva ha un costo elevato e questo sarà possibile grazie alle donazioni di chi può permettersi un'uscita importante dalle proprie tasche senza doverne risentire troppo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!