Iscriviti

YouTube Remix, a Marzo potrebbe partire un nuovo servizio di streaming musicale targato Google

Diverse riviste economiche ne sono certe. Google riproverà a giocare la carta dello streaming musicale, contando su un mercato più maturo, varando - a partire dal Marzo 2018 - il servizio "YouTube Remix": ecco di cosa si tratta.

Internet e Social
Pubblicato il 12 dicembre 2017, alle ore 13:34

Mi piace
6
0
YouTube Remix, a Marzo potrebbe partire un nuovo servizio di streaming musicale targato Google

YouTube, il noto servizio di video sharing di proprietà del gruppo Alphabet (la holding di Google), non si ferma più e, dopo aver annunciato l’arrivo della YouTube TV anche sui grandi schermi da salotto (tramite il supporto diretto, e non mediato dal Chromecast), ha rilasciato anche una versione “speciale” per Xbox del suo servizio e, a quanto pare, si appresterebbe a lanciare – nel nuovo anno – una piattaforma di streaming musicale.

Eravamo rimasti al varo di una versione “cinematografica” di YouTube TV, la piattaforma di streaming televisivo attiva in una cinquantina di città americane che, finalmente, supporterà direttamente i grandi schermi da salotto grazie ad un’app ad hoc che, su uno spettacolare sfondo nero, esibirà le 3 classiche tab (libreria, Home, e live), chiaramente selezionabili anche tramite il pad direzionale del telecomando. I progressi, però, a Mountain View non conoscono tregua, in particolar modo quando si tratta di video: ecco, quindi, l’arrivo della seconda novità.

Il portale Windows Central, basandosi su alcune fonti reperite sull’aggregatore Reddit, ha notato il rilascio, poi confermato anche da Microsoft, di una versione particolare di YouTube per Xbox che, sulle più recenti consolle di Redmond, introduce il supporto ai video in 4K ad elevati framerate per secondo. In questo modo, su consolle quali Xbox One X ed Xbox One S(lim), a patto che siano collegate a una TV 4K, sarà possibile godersi video UltraHD, con framerate sino a 60 fps. Al momento, manca il supporto all’HDR, anche se dovrebbe arrivare presto, benché non sia chiaro come questo avverrà: per introdurre la gestione dei video 4K, infatti, Google non ha aggiornato l’app standard, ma ne ha creato una ad hoc in tutto uguale a quella normale tranne, appunto, che per il supporto al citato 4K. Sarà così, dunque, anche con l’arrivo dell’HDR?

L’altra grande novità, in relazione al noto video streaming googleiano della grande Y, afferisce al probabile varo di un nuovo servizio di streaming musicale che sia in grado di meglio competere con Apple Music, con Spotify (da poco in sinergia azionaria con Tencent), e con il recente Amazon Music Unlimited: Google Music, infatti, è rimasto relegato all’ambiente Android, mentre l’esperimento YouTube Red non ha dato i frutti sperati.

Secondo i portali economici Bloomberg e MarketWatch, Google – ora – vorrebbe riprovarci con YouTube Remix che, in pratica, dovrebbe occuparsi di streaming musicale (anche off-line, dopo lo scaricamento delle canzoni) con annessa visione dei videoclip ufficiali. Il progetto dovrebbe partire dal Marzo 2018 (gran parte del personale di Google Music vi starebbe già lavorando): il condizionale è d’obbligo perché, già stilato l’accordo con Warner Music, bisogna ancora concludere la trattativa con Sony e Universal, detentrici della piattaforma VEVO, e con queste ultime non sarà facile procedere, dacché – in passato – non si sono dette per nulle soddisfatte dei guadagni ricavati con Google per l’offerta dei loro video ufficiali. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - YouTube ha sempre detenuto un gran tesoro, rappresentato dai video fruiti da tantissimi iscritti, e pubblicati sia da star famose che da personaggi in ascesa: da un paio di annetti, Google sta tentando di ridare verve a questo progetto, anche se solo nell'ultimo anno si è visto qualcosa di davvero interessante (i video nelle chat). Ora, l'azienda del CEO Sundar Pichai riprova a giocare la carta dello streaming musicale, contando sul fatto che i tempi siano più maturi: sarà davvero così, o Remix sarà l'ennesima anatra zoppa di Google?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!