Iscriviti

Twitter: ufficiale la nuova API per i client alternativi, tante novità dai rumors

Il social del canarino azzurro ha reso noto d'aver aggiornato la sua ultima API dedicata agli sviluppatori di client alternativi, portando loro in dote diversi miglioramenti: nel contempo, procedono gli sviluppi di novità ancora lontane dall'esordio.

Internet e Social
Pubblicato il 23 maggio 2022, alle ore 09:33

Mi piace
1
0
Twitter: ufficiale la nuova API per i client alternativi, tante novità dai rumors

Ascolta questo articolo

Impegnata in una campagna promozionale in favore degli Spaces, la piattaforma social Twitter ha annunciato un’importante novità per gli sviluppatori indipendenti, nel mentre – sotto traccia – lavora a nuove e importanti funzionalità.

La novità ufficiale in quota Twitter riguarda l’annuncio dell’importante aggiornamento appena conferito all’API v.2 che viene utilizzata dagli sviluppatori terzi per creare i propri client alternativi di Twitter: in passato, ricorrendo alla API v1.1, vi erano dei limiti come il poter aggiornare la sequenza temporale 15 volte ogni 15 minuti, accedendo sino a 800 tweet per utente. Con l’aggiornamento annunciato, invece, sempre in 15 minuti si potranno inoltrare 180 richieste di aggiornamento della sequenza temporale, “scavando a ritroso” sino a 3.200 tweet per singolo utente

Migliora, rispetto al passato, anche la facilità di sviluppo dei client terzi: in precedenza, come spiega il co-sviluppatore di Tweetbot, Paul Haddad, era necessario usare la v1.1 per accedere all’elenco dei tweet, e la v2 per ottenere altre tipologie di dati, tra cui metriche, schede e sondaggi, mentre con la nuova API v.2 aggiornata, sarà possibile fare tutto con la stessa libreria, in un solo passo. Sempre con l’aggiornamento in questione, come aggiunge 9to5google, anche i client alternativi potranno accedere alla sequenza temporale inversa in precedenza riservata al client originale di Twitter.

Passando alle novità unofficial, cioè scovate via reverse engineering, il leaker Alessandro Paluzzi ha reso noto come sia in sviluppo anche per Android la possibilità di registrare  clip di Spaces registrati.

Un’altra novità in lavorazione è quella che vedrà comparire nel menu laterale una scorciatoia verso la futura funzione (ora in test) del Twitter Circle. Sono emersi nuovi dettagli anche per la ventura funzione dei tweet in collaborazione, che potranno essere pubblicati solo quando l’altra persona avrà accettato l’invito a collaborare. In merito all’arrivo lato mobile della funzione dei filtri di ricerca avanzati, tra questi vi sarà anche quello relativo alla data di posting (con varie opzioni).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In passato ci sono state molte lamentele, secondo cui Twitter ostacolava i realizzatori di client alternativi del suo social ma, da qualche tempo, il proposito di cambiare rotta, in senso più collaborativo, ha visto susseguirsi dei fatti, tra cui la nuova API v2 aggiornata, che in effetti semplifica molto il lavoro di queste developer, offrendo anche meno vincoli e più funzionalità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!