Iscriviti

Twitter: in roll-out novità per gli Spaces e le Communities

Nelle scorse ore, Twitter ha reso noti due roll-out funzionali: uno di essi riguarda le Community, ora meglio gestibili, mentre l'altro verte sugli Spaces, che iniziano a poter essere registrati.

Internet e Social
Pubblicato il 30 ottobre 2021, alle ore 16:00

Mi piace
2
0
Twitter: in roll-out novità per gli Spaces e le Communities

Il noto social del canarino azzurro, da qualche tempo, non si è certo fatto pregare quanto a novità, rilasciandone di continuo ed in gran qualità, facendo precedere il tutto da adeguate comunicazioni: le ultime, diffuse dal quartier generale di San Francisco, rendicontano una piccola miglioria per le Communities, attualmente in test limitato, ed il rilascio, anche in questo caso “soft”, della funzione “Recorded Spaces”.

Confermando una previsione fatta dal leaker Alessandro Paluzzi ben 23 giorni fa, l’account Twitter Communities ha reso noto il varo, per ora sul web, ma presto anche su iOS, della funzione che permette di rimuovere quei membri che magari abbiano violate le regole del proprio gruppo. Più interessante, vista l’attuale portata dello strumento già attivo da qualche tempo, è quanto annunciato ufficialmente dall’account Spaces del canarino azzurro.

Twitter, da qualche tempo, si è impegnata molto nell’implementare le chat audio anti Clubhouse, attivando la facoltà di hosting agli utenti di Android e iOS, rilasciando la scheda Spaces per gli utenti iOS/iPadOS in lingua inglese, prevedendo i tag degli argomenti, e financo i Ticketed Spaces, cioè la possibilità di farsi pagare per l’accesso al proprio Spaces.

La nuova implementazione, nota come Recorded Spaces, attualmente concessa ad alcuni hosts su iOS (ma accessibile in fruizione da tutti gli utenti del canarino azzurro, sia su Android che su iOS) prevede che l’utente possa registrare il proprio Spazio, accedendovi sino a 30 giorni dopo che è andato in onda, per condividerlo con i propri utenti, ma anche cancellarlo (sebbene in questo caso Twitter avverte che lo Spazio verrà conservato per 30-120 giorni per procedere alla verifica di eventuali contenuti di incitamento all’odio, o dannosi).

Per avvalersi di questa novità, prima di avviare una nuova chat audio live, bisognerà attivare l’opzione “Registra spazio”: a quel punto gli utenti che entreranno nello stesso, noteranno subito un’icona Rec che rendiconta del fatto che sia in corso la registrazione dello Spazio audio. A fine registrazione, nel caso l’host lo condivida, lo Spazio audio registrato potrà essere fruito dagli utenti anche in un secondo momento, anche da coloro che se ne fossero persi la diretta: costoro potranno anche decidere di condividere il contenuto o di retwittarlo sulla propria timeline. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Gli Spaces, tangibilmente, stanno avendo grande successo: le notifiche in app di nuove chat audio live in corso si stanno moltiplicando. L'idea di poter registrare e condividere uno Space è ottima, e avvicina questo strumento ai podcast: il fatto che vi sia una "spia" che avverte della registrazione in corso dovrebbe poi tutelare anche la privacy dei partecipanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!