Iscriviti

Twitter annuncia il test pubblico per Super Follows e Ticketed Spaces

Da oltreoceano è rimbalzata, a bomba, la comunicazione ufficiale secondo la quale Twitter ha avviato un test pubblico, per ora limitato come numero di partecipanti, per mettere alla prova le opzioni di monetizzazione Super Follows e Ticketed Spaces.

Internet e Social
Pubblicato il 23 giugno 2021, alle ore 01:32

Mi piace
4
0
Twitter annuncia il test pubblico per Super Follows e Ticketed Spaces

All’inizio di Febbraio, con maggiori dettagli forniti in occasione dello scorso Twitter Analyst Day 2021, la piattaforma di microblog del canarino azzurro ha rivelato la sua intenzione di cimentarsi in servizi premium per monetizzare, tra cui il già varato abbonamento “Blue” (con funzioni extra) e alcune opzioni che, messe a disposizione dei creators, avrebbero fruttato alla piattaforma interessanti percentuali.

Nelle scorse ore, per due di questi servizi, i Super Follows e i Ticketed Spaces, è partito un test pubblico, per ora limitato agli USA, al quale è possibile candidarsi tramite due apposite pagine: per poter monetizzare tramite i Super Follows (help.twitter.com/en/using-twitter/super-follows-creator), abbonamenti mensili (del costo di 2.99, 4.99 e 9.99 dollari) che danno diritto a contenuti esclusivi, è necessario possedere – ad esempio, come requisiti – almeno 18 anni, aver pubblicato almeno 25 post nell’ultimo mese (30 giorni) e, soprattutto, disporre di un account molto seguito, con almeno 10mila follower.

Appaiono senza dubbio meno stringenti i requisiti necessari per monetizzare tramite i Ticketed Spaces (help.twitter.com/en/using-twitter/spaces-ticketed), una versione degli Spaces Audio (anti Clubhouse) per entrare nei quali è necessario corrispondere un biglietto d’ingresso, che l’host (dopo aver scelto quante persone invitare, onde settare le dimensioni della “Stanza”), può fissare da 1 a 999 dollari, comprese tutte le opzioni intermedie. In questo caso, chi si candida deve solo essere un attivo partecipante agli Spaces, e avere un seguito di almeno 1.000 follower.

In ambedue i casi, Twitter, che nel presentare (via blog ufficiale media.twitter.com) l’iniziativa ha chiesto l’aiuto di “un piccolo gruppo di persone” nell’essere aiutati “a testare e migliorare queste esperienze prima che vengano lanciate in modo più ampio nei prossimi mesi“, ha spiegato che chiederà all’utente che monetizzi tramite i Super Follows, o i Ticketed Spaces molto meno della concorrenza.

A fronte di altre piattaforme in stile paywall che chiedono di base tra il 5 (come nel caso di Patreon), il 10 (es. Substack), il 20% (nel caso di OnlyFans), il 30 (YouTube), ed il 50% (Amazon Twitch), Twitter pretenderà (al netto delle commissioni dovute ad Apple e Google per gli acquisti in-app) solo il 3% di quanto guadagnato, all’insegna di una cifra che potrà salire al 20% (quindi con una gradualità che, all’inizio, non era stata prevista) nel caso dagli strumenti di cui sopra si maturino più di 50mila dollari

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco: Twitter non sta proprio perdendo tempo: da qualche tempo ha deciso che avrebbe deciso di monetizzare il suo successo e dopo pochi mesi è già passato dal mero chiacchiericcio ai fatti: il fatto che stia procedendo con gradualità nel rilascio delle novità, decidendo anche di testarle a lungo prima del varo, può essere un'ottima cosa per raccogliere feedback e colmare eventuali lacune e difetti prima che sia tardi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!