Iscriviti

Facebook ufficializza la funzione "Sharing to Reels"

Grazie alla nuova funzione appena messa a disposizione degli sviluppatori di app terze, gli utenti di queste ultime potranno condividere i propri video corti creativi anche tra i Reels di Facebook, guadagnando un nuovo pubblico.

Internet e Social
Pubblicato il 6 aprile 2022, alle ore 13:08

Mi piace
1
0
Facebook ufficializza la funzione "Sharing to Reels"

Ascolta questo articolo

Dopo il lancio su Instagram in ottica anti TikTok, i video corti creativi noti come Reels sono stati portati da Meta (ex Facebook Inc) anche su Facebook, dapprima negli USA, verso Settembre e, a fine Febbraio, globalmente, venendo via via arricchiti con nuovi strumenti non solo di editing, ma anche per aiutare i creators nella monetizzazione, con la pubblicità cui presto si aggiungerà il meccanismo delle monete digitali (in stile token) Stars.

Con lo scopo, anche in questo caso, di popolare ancor di più i Reels del social network, Meta, che alla presentazione della trimestrale del quarto trimestre 2021 aveva menzionato questo formato di contenuto come quello “di gran lunga in più rapida crescita“, ha pensato di mutuare quanto già fatto con la funzione “Sharing to Stories” che permetteva agli sviluppatori di attrezzare le proprie app di terze parti perché gli utenti potessero instradare i rispettivi contenuti direttamente nelle Storie di Facebook.

Il tutto avverrà, fanno sapere dal quartier generale di Menlo Park, grazie al lancio della nuova funzione “Sharing to Reels”, presentata martedì 5 Aprile dall’azienda sul blog ufficiale dedicato agli sviluppatori.

Grazie alla nuova funzione, appunto nota come “Sharing to Reels” (più o meno: “Condividi nei Reels“), gli utenti non dovranno più scaricare in locale i propri video corti realizzati creativamente con altre app, per poi caricarne i risultati anche su Facebook ma, più semplicemente, intervenendo sul pulsante – funzione di cui sopra, potranno passare i propri contenuti nell’editor dei Reels di Facebook, ove potranno impreziosirlo con didascalie, musica, adesivi, testo ed effetti vari, per poi passare a condividerlo con un pubblico che altrimenti non avrebbero mai raggiunto. 

Al momento, ha proseguito nella spiegazione il direttore dei prodotti di Meta, John McCarthy, al day one del lancio della funzione “Sharing to Reels”, risultano già predisposte le app di alcuni partner, come VivaVideo (di QuVideo Inc), Smule (app di karaoke, di Smule) e Vida (di Snow Inc), con gli altri sviluppatori interessati a implementare il pulsante “Sharing to Reels” che potranno trovare allo scopo utili indicazioni nella pagina predisposta per l’iniziativa (developers.facebook.com/blog/post/2022/04/05/new-way-to-share-to-reels-on-facebook). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Quando c'erano da pompare le Storie, si era varata la funzione che permetteva di travasare quelle create altrove nel canale ad hoc su Facebook. Ora il compito è di spingere i Reels di Facebook, e si è proceduto in modo analogo: sarà interessante vedere chi ci guadagnerà di più, se gli sviluppatori di terze parti o Facebook. Non è detto comunque che tutti implementino la nuova funzione: magari qualcuno preferirà coltivarsi il proprio "orticello" chiuso e protetto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!