Iscriviti

Facebook: nuove accuse di monopolio, Facebook Reels, portafoglio digitale Novi

In attesa di veder esordire entro fine anno il portafoglio digitale Novi, è partito negli USA il test dei Facebook Reels, video verticali creativi creabili nel social e condivisibili da Instagram: il celebre social, però, deve anche affrontare nuove accuse di monopolio.

Internet e Social
Pubblicato il 20 agosto 2021, alle ore 11:59

Mi piace
5
0
Facebook: nuove accuse di monopolio, Facebook Reels, portafoglio digitale Novi

Non sembra conoscere requie Facebook, col gruppo in blu diretto da Mark Zuckerberg che, pur impegnato nel portare all’esordio il wallet digitale per la sua criptomoneta, e nel testare ulteriormente i Facebook Reels, si è trovato ad affrontare in patria nuove accuse di monopolio. 

Lo scorso Giugno, un giudice americano congelò l’indagine della FTC su Facebook, per non aver fornito prove sufficienti per avvalorare la tesi della posizione monopolista nell’ambito dei social, assicurando sino al 19 Agosto la possibilità di riaprire le indagini approfondendo l’accusa, cosa che, nelle scorse ore, è stata fatta a suon di documenti imputando a Menlo Park di detenere, quanto meno negli USA, una posizione monopolista (almeno dal 2011 analizzato metriche come gli utenti attivi mensili e giornalieri) per quel che concerne i social intesi non solo (e non tanto) come piattaforma in cui si pubblicano contenuti ma anche (e prevalentemente) come luogo in cui ci si relaziona con amici e parenti costruendo delle reti personali.

Secondo l’accusa mossa dal team della giurista Lina M. Khan, ora alla guida della FTC, Facebook avrebbe guadagnato la sua posizione acquisendo quei concorrenti (Instagram nel 2012 e WhatsApp nel 2014) che avevano cavalcato con successo la transizione verso l’era mobile (cosa non riuscita al quartier generale in blu, basti pensare al flop del Facebook phone), e strangolandone altri, attraverso la leva pubblicitaria, dopo averli attirati sulla piattaforma, sorvegliati ed eliminati (con oneri crescenti) quando diventati minacciosi. 

Ovviamente, non si è fatta attendere la replica a stretto giro di Facebook Inc che, portandosi avanti rispetto al tempo ultimo (4 Ottobre) concessole per rispondere formalmente alle accuse, ha asserito che non v’era alcuna posizione dominante quando l’indagine era stata messa in stand-by e che da allora a oggi nulla è cambiato. 

In tema di funzionalità, Facebook ha annunciato l’estensione anche presso alcuni utenti USA del test, già attivo in Canada, Messico e India, relativo ai Facebook Reels, con la funzione in questione che permette agli utenti Instagram di pubblicare i loro Reels anche su Facebook, ove appariranno nel Feed degli utenti e dei gruppi. In più, sarà anche possibile creare dei Reels direttamente da Facebook

Nel 2019 Facebook ha pre-annunciato il progetto della criptovaluta Libra, poi ribattezzata Diem. Nelle scorse ore, la Diem Association presieduta da David Marcus (ex Paypal) ha prefigurato l’arrivo, entro fine anno, quanto meno negli stati USA ove sia stata ottenuta la necessaria approvazione, per il portafoglio digitale di questa moneta, Novi che, previa fornitura di un documento d’identità valido, consentirà agli utenti di effettuare pagamenti gratuiti da persona a persona.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Chissà se vedremo mai in azione la moneta e il sistema di pagamenti digitali di Facebook: indubbiamente, ha una massa critica di utenti per semplificare davvero le transazioni economiche, anche se rimane il dubbio della liceità del concentrare altri dati nelle mani di chi ne ha già troppi. I Reels su Facebook attecchiranno? Difficile senza un piano di remunerazione per i creators (Snapchat docet).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!