Iscriviti

WhatsApp studia anche per Android il player flottante per le note audio

Dopo una lunga attesa è finalmente giunta la conferma: anche gli utenti Android potranno beneficiare della miglioria, ancora in studio, che permetterà anche di fare altro nel mentre si continua ad ascoltare la nota audio ricevuta in una data chat.

Software e App
Pubblicato il 11 gennaio 2022, alle ore 17:03

Mi piace
4
0
WhatsApp studia anche per Android il player flottante per le note audio

Ultimamente WhatsApp, bersagliata anche da alcune truffe, ha rilasciato non poche novità peri propri utenti, con l’anno che si è aperto all’insegna di novità per i profili Business, dopo che era apparso ormai chiaro il meccanismo di funzionamento delle Community ed erano finite in test le notifiche con l’immagine del profilo. Nelle scorse ore, la nota messaggistica in verde è finita di nuovo al centro di rumors su future innovazioni. 

WhatsApp da tempo ha preso ad attenzionare le note vocali, che da diverso tempo possono essere ormai registrate a mani libere e cioè senza il dover tenere premuto il tasto di registrazione nel mentre le si detta. Un difetto che rimane nelle note vocali, però, è che le stesse vadano ascoltate nella chat in cui ci si trova perché, nel caso la si abbandoni per fare altro, la relativa riproduzione si interromperà. Conscia di questo problema, nei mesi scorsi WhatsApp ha preso a lavorare a una soluzione avvista inizialmente come in sviluppo per iOS.

L’ipotesi che la stessa sarebbe arrivata pure su Android è diventata realtà nelle scorse ore, quando è stata messa a disposizione la beta 2.22.3.1, scaricabile da ApkMirror o dal Play Store (se iscrittisi per tempo alla pagina dei beta tester, routine che può essere assolta in qualsiasi momento). In particolare, la beta in questione, oltre a correttivi e miglioramenti funzionali, reca le avvisaglie codicistiche di un sistema che permetterà all’utente di continuare ad ascoltare le note vocali mentre girano per le chat, o per le impostazioni dell’app, all’insegna di un miglior multi-tasking.

La novità in questione si esplicherà, secondo lo screenshot condiviso dai leaker di WABetaInfo, in una revisione dell’interfaccia, che porrà in alto uno spartano player, che rimarrà flottante indipendentemente dal punto dell’app in cui si recherà, con pochi ma pratici comandi, come quello dell’avvio e della messa in pausa o quello per accantonare la nota audio mediante tip sulla X, senza dimenticare la possibilità di vedere il nome e l’immagine profilo della persona da cui viene la nota audio. Nella medesima revisione dell’interfaccia, in basso, utile quando magari si tornerà all’elenco delle chat, apparirà anche una barra di progresso nella riproduzione della nota audio.

Al momento, tuttavia, viene precisato da WABetaInfo che la novità in oggetto, non pubblica in quanto ancora in sviluppo, sia ben lungi dal fare il suo esordio, cosa che avverrà più avanti, prima in beta e poi in una versione stabile di WhatsApp. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oh, questa sì che è una bella notizia: era ovvio che questa novità sarebbe arrivata anche su iOS ed ora se ne hanno le prove. Peccato però per il fatto che, a quanto sembra, occorrerà aspettare a lungo per poter beneficiare di questa miglioria. Almeno quando capiterà, avremo modo di ammortizzare meglio le ammorbanti note audio che ci saranno giunte...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!