Iscriviti

WhatsApp: scovato bug mangiamessaggi, in test gli adesivi delle tastiere esterne, e le videocall di gruppo

Secondo quanto segnalato da WABetaInfo, WhatsApp sarebbe al lavoro per correggere un bug "mangiamessaggi" e per rendere compatibili gli adesivi delle tastiera esterne: intanto, anche su Android arrivano le video-chiamate di gruppo semplificate.

Software e App
Pubblicato il 17 gennaio 2019, alle ore 17:18

Mi piace
9
0
WhatsApp: scovato bug mangiamessaggi, in test gli adesivi delle tastiere esterne, e le videocall di gruppo

Coda di settimana all’insegna dei lavori in corso, per WhatsApp, con la celebre applicazione di messaggistica istantanea impegnata nella correzione di un gravissimo bug e, nel contempo nel rilascio – su Android – di un sistema di esemplificate chiamate di gruppo. In più, ben presto, WhatsApp supporterà anche gli adesivi tratti dalle tastiere di terze parti. 

Alcuni utenti di WhatsApp, nelle scorse ore, avevano segnalato un curioso bug, presente nel client Android della messaggistica, in virtù del quale alcuni vecchi messaggi (in alcuni casi del 2015, in altri del 2018) erano spariti: il bug, che per WABetaInfo aveva iniziato a manifestarsi lo scorso mese (segnalato da un utente in possesso d’un Moto G4 Plus), è stato alfine confermato ufficialmente da Menlo Park, che – nell’ammettere di esserne a conoscenza – ha tranquillizzato l’utenza rivelando di essere al lavoro sui correttivi del caso per gli utilizzatori coinvolti.

Intanto, WhatsApp ha aggiornato la sua versione beta per Android, portandola alla release 2.19.9. In essa, oltre ai consueti bugfix (anche per le GIF), sempre grazie al monitoraggio attuato da WABetaInfo, è stato individuato il pulsante per avviare più agevolmente le chiamate audio/video di gruppo, segnalate lo scorso Maggio, facendo seguito a una novità già introdotta di recente su iOS. 

Infine, una novità destinata ad arrivare in futuro. Da alcune analisi del codice, i sempre puntuali leaker di WABetaInfo hanno scovato, in WhatsApp, il varo della compatibilità verso gli stickers delle tastiera esterne: queste ultime già da tempo supportano gli adesivi che, però, se inviati su WhatsApp, che pure ne ha introdotti di propri l’Ottobre scorso, vengono trasformati in immagini in quanto non riconosciuti.

Presto, tutto ciò farà parte del passato, e la prima tastiera esterna che potrà usare i propri adesivi su WhatsApp sarà la celeberrima Gboard di Google, i cui programmatori sarebbero già al lavoro per cogliere i frutti di tale, sopraggiunta, compatibilità. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo normale che, prima o poi, le principali novità introdotte su WhatsApp in un'ambiente operativo complesso come quello di iOS, dopo qualche tempo arrivino - opportunamente adeguate - anche sulla controparte Android: peccato, però, che si tenda spesso a usare gli utenti Android come destinatari finali di novità già introdotte precedentemente altrove. Privilegiare, ogni tanto, anche i fans del robottino verde non sarebbe male! Per il resto, atteso il correttivo per il bug citato nell'articolo, con l'arrivo degli stickers delle tastiere...ci sarà di che divertirsi!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!