Iscriviti

WhatsApp: novità nella beta iOS, nuove emoji per Android, bug risolto, fine supporto vecchi smartphone

In procinto di sparire dagli smartphone più datati, ma finalmente immunizzata da un recente bug, WhatsApp ha prospettato interessanti novità nell'ultima beta per iOS e, nel contempo, rilasciato stabilmente nuove emoji per gli Android users.

Software e App
Pubblicato il 20 novembre 2019, alle ore 17:09

Mi piace
10
0
WhatsApp: novità nella beta iOS, nuove emoji per Android, bug risolto, fine supporto vecchi smartphone

WhatsApp, finalmente, ha risolto (per Android e iOS, sia in merito alla versione standard che business della propria piattaforma) il bug che consentiva ad un hacker di prendere il possesso di uno smartphone semplicemente inviandovi un particolare filmato mp4: messe a disposizione degli utenti delle versioni aggiornate ed immunizzate, è già tempo di ulteriori novità, sia in modalità sperimentale, che stabile.

Il primo round di innovazioni in salsa whatsuppiana è stato scovato dai leaker di WABetaInfo che, come spesso accade, hanno sottoposto ad attività di reverse engineering una beta dell’app, nella fattispecie la release 2.19.120.21 rilasciata – mediante TestFlight – per iOS. All’interno della menzionata beta, innanzitutto, spiccano i riferimenti ad un meccanismo che consentirà di bloccare e sbloccare gli interlocutori più molesti direttamente dall’interno della chat, ottenendo per ogni decisione un baloon di conferma.

Rispetto ad oggi, quindi, quando è necessario aprire il profilo di un utente per poterlo bloccare, senza ottenere alcuna conferma della cosa, col nuovo sistema sarà sufficiente trovarsi in chat con il destinatario della misura per por poter procedere al blocco dello stesso (You blocked this contact. Tap to unblock), con in più la conferma visiva nell’eventualità l’interlocutore sia stato riabilitato (You unblocked this contact). 

Sempre dalla medesima versione 2.19.120.21 di WhatsApp beta per iOS traspaiono i lavori in corso per la pagina d’impostazione grazie alla quale l’utente potrà settare “un nuovo metodo di pagamento” con riferimento all’implementazione del sistema di micro-pagamenti in-app noto come Facebook Pay

Dopo la comparsa nella beta, anche la versione stabile di WhatsApp per Android, grazie all’aggiornamento 2.19.336, ha ricevuto in dote le nuove icone avallate dall’Unicode Consortium che, in particolare, comprendono – tra le altre – l’orango, il bradipo, la puzzola, un panetto di burro, un disabile, un braccio robotico, l’indicazione di persone priva di riferimenti di genere, etc. 

Di carattere minore, infine, in quanto più che altro un reminder, è la novità sui sistemi operativi presto non più supportati dalla chat app in verde. Il team dei programmatori di WhatsApp, in particolare, ha ricordato nuovamente che dal 1° Febbraio saranno fuorigioco gli smartphone sino ad Android 2.3.7 e gli iPhone fino ad iOS7 mentre ben prima, dal 31 Dicembre, toccherà ai rari smartphone con Windows Mobile o Windows Phone senza, per altro, che in futuro venga sviluppata alcuna nuova release in dote a Windows 10 Mobile. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Finalmente, WhatsApp si è dimostrata celere nel sanare una falla di sicurezza che aveva tutte le potenzialità per essere bella pesante, quanto a conseguenze. Tralasciando l'arrivo di nuove emoji, forma espressiva non nelle mie corde, noto che occorrerà ancora tempo prima di poter beneficiare della dark mode e, ovviamente, degli ancora esordienti pagamenti via Facebook Pay.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!