Iscriviti

WhatsApp: micropagamenti in-app verso il Messico, rilasciata nuova modalità picture-in-picture

La celebre applicazione di verde vestita ha avviato il roll-out di una nuova beta destinata agli smartphone Android, grazie alla quale, oltre a un nuovo step d'avanzamento verso i micropagamenti in-app, è possibile testare la nuova modalità PiP per i video.

Software e App
Pubblicato il 19 giugno 2019, alle ore 18:25

Mi piace
10
0
WhatsApp: micropagamenti in-app verso il Messico, rilasciata nuova modalità picture-in-picture

Ormai acclarato che entro il 2020 sarà varata la criptomoneta Libra, creata da Facebook in tandem con diversi importanti interlocutori, una delle domande che più angustia gli utenti di WhatsApp è quando verrà introdotto, anche nella celebre app in verde, un sistema di micropagamenti simile a quello già in auge su WeChat.

Nell’attesa di trovare risposta a questa domanda, dopo i recenti avvistamenti di tale funzionalità in Messico, WhatsApp rilascia, nella sua ultima beta, una novità tangibilmente sperimentabile da tutti gli users, ovvero una nuova modalità picture-in-picture.

I micropagamenti verso il test in Messico

I sempre puntuali leaker di WABetaInfo (@WABetaInfo), messe le mani sull’ultima beta di WhatsApp per Android, la release 2.19.177, ne hanno eseguito il teardown e, tra le righe di codice della stessa, hanno rinvenuto delle prove che certificano lo stato di avanzamento di un sistema di micropagamenti in-app che, presto, dovrebbe esordire, come mercato apripista, anche in Messico (dopo l’India).

Per l’Europa, ove la funzione sarà gestita dal nuovo quartier generale realizzato a Londra con 100 impiegati, secondo OptiMagazine, occorrerà attendere, verosimilmente, molto più in là, forse anche oltre il 2020. 

Nuova modalità picture-in-picture testabile

Intanto, una cosa è certa. Il changelog della medesima release, appunto la 2.19.177 di WhatsApp per Android (prelevabile manualmente da ApkMirror), non fa mistero di aver rilasciato un aggiornamento di quella modalità PiP, picture-in-picture, introdotta l’anno scorso, in modo un po’ troppo castrato: la feature in oggetto, infatti, funzionante con i video di Streamable, Facebook, YouTube, e Instagram, si limitava a riprodurli, in una finestra flottante e riposizionabile, solo all’interno della chat in cui erano arrivati. 

Ora, invece, il nuovo strumento PiP di WhatsApp Beta 2.19.177, appena rilasciato, va oltre, e permette di riprodurre i video anche passando a consultare altre chat, tornando alla Home dello smartphone uscendo da WhatsApp (lasciato in background), o passando a consultare altre applicazioni: il tutto avverrebbe, però, in attesa del rilascio stabile con i correttivi del caso, con qualche piccolo bug, in base al quale l’audio continuerebbe a scorrere mentre il video, a volte, si bloccherebbe. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In effetti, per com'era stata implementata la precedente modalità picture-in-picture, serviva davvero poco e, anzi, era quasi più un impiccio: ora, invece, risulta essere molto utile e, in più, permette anche di gustarsi un video YouTube in background pur senza doversi abbonare a YouTube Premium! Per i micropagameti in-app, può anche darsi che l'arrivo di Libra acceleri un po' le cose, rispetto alle previsioni dei più quotati analisti hi-tech.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!