Iscriviti

WhatsApp: in test la funzione anti-distratti che evita l’invio di foto al destinatario sbagliato

La celebre applicazione di messaggistica in verde torna a investire sull'usabilità della piattaforma, con una novità data in roll-out nel canale beta destinato ad Android, relativo al controllo del destinatario nell'invio delle foto.

Software e App
Pubblicato il 18 giugno 2019, alle ore 17:23

Mi piace
11
0
WhatsApp: in test la funzione anti-distratti che evita l’invio di foto al destinatario sbagliato

WhatsApp è decisamente inserito in un ampio processo di cambiamento, iniziato quando venne preannunciato l’arrivo, entro il 2020, della pubblicità negli Status e culminato qualche giorno fa, quando venne rinnovato il meccanismo per la riproduzione automatica dei file audio ricevuti nelle chat. Ora, però, è già tempo di un nuovo step evolutivo, con una funzionalità che farà felici gli utenti più distratti della chat app in verde.

Con un’utilità paragonabile alla funzione che permette di ritirare (entro un’ora) un messaggio già inviato ma non ancora letto, WhatsApp, sempre per proteggere l’utente dagli equivoci cagionati dall’invio di un contenuto ad un destinatario sbagliato, ha distribuito una funzione, ora in sperimentazione su Android a partire dalla beta 2.19.173, reperibile sul Play Store nel caso si sia aderito al programma insider dell’app, o esternamente sulla repository online di ApkMirror. 

La nuova funzione, come spiegata da WABetaInfo che l’ha scoperta, e da SmartDroid.de tra i primi ad illustrarla con screenshot condivisi in Rete, prevede una revisione dell’interfaccia relativa alla schermata di condivisione delle foto (e dei video) all’interno di una chat individuale, o di gruppo.

Ad oggi, il destinatario di un file multimediale viene indicato solo dalla miniatura dello stesso, in alto a sinistra, nella barra che comprende anche i comandi per ruotare l’immagine, o arricchirla con disegni, emoji, e testo sovrimpresso. Con la novità rilasciata, presto destinata ad arrivare stabilmente sia su Android che su iOS, seppur non è dato sapere quando, vi sarà un secondo livello di controllo dell’identità del destinatario.

Il nuovo livello di controllo del destinatario, nell’invio di un contenuto multimediale, sarà posizionato in basso, sotto il form al cui interno viene digitata la didascalia prima di inviare il contenuto stesso: con tale strategica posizione, nel digitare un testo per accompagnare, ad esempio, una foto, sarà impossibile non notare, nell’angolo basso di sinistra, il nome del destinatario della stessa. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo davvero molto utile questa misura, che andrebbe estesa in qualche modo a tutti i contenuti: inviare un elemento a un destinatario sbagliato non può essere solo imbarazzante, ma anche dannoso se verificatosi in ambito professionale. Dunque, ben venga (e presto), anche nel canale stabile, il doppio controllo del destinatario, per ora limitatamente ai multimedia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!