Iscriviti

WhatsApp: in arrivo sia la funzione anti link sospetti, che la versione per feature phone

WhatsApp, il messenger più popolare al mondo, si appresta ad intervenire di nuovo a favore della sicurezza dei propri utenti, col rilascio di una funzione che segnalerà la ricezione di link sospetti. Intanto, è prossimo il suo sbarco sui feature phone.

Software e App
Pubblicato il 7 luglio 2018, alle ore 12:54

Mi piace
9
0
WhatsApp: in arrivo sia la funzione anti link sospetti, che la versione per feature phone

WhatsApp, la più diffusa applicazione di messaggistica al mondo, da qualche tempo ha concentrato la maggior parte dei suoi aggiornamenti nell’ambito dell’esperienza utente: di recente, infatti, la posizione degli amministratori, all’interno dei gruppi, è uscita particolarmente rafforzata. Tuttavia, di tanto in tanto si è potuta notare anche qualche implementazione relativa alla sicurezza, come dimostrato dalla recente comparsa dell’etichetta anti-catene: a ciò, presto, si aggiungerà un’ulteriore funzione per garantire la sicurezza in WhatsApp che, tra l’altro, si appresta a sbarcare anche sui feature phone.

Le novità in arrivo

WABetaInfo, la community dei leaker che sovente sviscera ed anticipa le funzioni su cui – in ambito WhatsApp – lavorano i tecnici di Menlo Park, ha scoperto il prossimo arrivo, sulla versione Android e iOS della messaggistica in oggetto, di un’importante funzione che, in pratica, porrà un forte argine al propagarsi di virus, e truffe. Sempre più spesso, infatti, capita di imbattersi, anche via WhatsApp, in messaggi (a volte ridiffusi inconsapevolmente da contatti noti) che prospettano la possibilità di ottenere coupon spesa, di venir sorteggiati per grandi premi, o di poter ripristinare dei propri account (anche afferenti l’home banking): il risultato è che, a causa di un avventato click su un link proposto nel messaggio, ci si trova o col conto/credito telefonico alleggerito, o ad esser abbonati a indesiderati servizi in sovrapprezzo.

Normalmente, contro tali truffe ci si protegge grazie alle segnalazioni dei profili social della polizia postale ma, tuttavia, non tutti sono soliti informarsi e tenersi aggiornati in merito alle ultime truffe in circolazione. Ecco che la novità segnalata da WABetaInfo interviene proprio per sanare questa lacuna: per la precisione, ciò avverrà con una targhetta rossa che segnalerà come sospetto il link ricevuto (suspicious link) diffidando il destinatario dal cliccarvi. Qualora, però, il link venisse cliccato, no problem: una finestra spiegherebbe sommariamente il motivo della valutazione fatta, proponendo all’utente due opzioni: aprire comunque il link, a proprio rischio e pericolo, o tornare indietro

Ad oggi, tale funzione – rilevata attraverso l’analisi del codice nella beta beta 2.18.206 di WhatsApp per Android – non risulta ancora attiva e collaudabile ma, essendo in lavorazione dalla beta beta 2.18.206 – il suo rilascio, almeno per un collaudo pubblico, non dovrebbe tardare molto. 

Infine, una lieta notizia per tutti coloro che adottano un feature phone animato da KaiOS (tra cui il banana phone Nokia 8110 4G, ufficialmente reso disponibile in Italia nelle scorse ore): a quanto pare, essendo presente WhatsApp sul nuovo feature phone indiano JioPhone 2, animato proprio da KaiOS, è probabile che – presto – anche gli altri telefoni basilari che usano il medesimo OS, e sono tanti a partire dai paesi in via di sviluppo, potranno presto messaggiare con la nota app in verde

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Al di là delle tante funzioni relative ai gruppi, non propriamente essenziali per tutti gli utenti, trovo molto più importanti quelle che intervengono sulla sicurezza di tutti gli iscritti alla piattaforma Whatsapp: la recente funzione, che segnala come "inoltrati" i messaggi non originali, già si è rivelata proficua per distinguere i messagi scritti da proprio pugno da quelli semplicemente ricondivisi. Il prossimo arrivo di questa sorta di antivirus interno, che segnalerà i link sospetti, innalzerà ulteriormente la sicurezza nelle interazioni via WA.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!