Iscriviti

WhatsApp: bug corretti, rumors su profili Business

Corretti alcuni bug che affliggevano alcune versioni obsolete, WhatsApp si è rimessa al lavoro per migliorare le scorciatoie nelle informazioni aziendali degli account Business: ecco cosa è emerso a tal proposito grazie ai leakers.

Software e App
Pubblicato il 20 aprile 2021, alle ore 11:34

Mi piace
3
0
WhatsApp: bug corretti, rumors su profili Business

Quella che è ad oggi l’applicazione di messaggistica più diffusa al mondo, WhatsApp, sempre più in procinto di unire le forze con Messenger e Instagram, si è resa protagonista di una novità ufficiale, con la correzione di alcuni bug rilevati in passato dall’unità indiana per la risposta alle emergenze informatiche e, ne contempo, è risultata al centro di un nuovo round di rumors, coinvolgenti i suoi profili Business.

Nelle scorse ore, un portavoce della messaggistica in verde ha riferito dell’avvenuta correzione di due bug, riguardanti versioni obsolete di WhatsApp (precedenti le release 2.21.4. 18 per WhatsApp e WhatsApp Business per Android, e antecedenti la versione 2.21.32 delle medesime app su iOS), che avrebbero potuto permettere a un malintenzionato di eseguire del codice arbitrario, o anche di accedere a dati sensibili, “su un dispositivo mirato“. Sempre secondo Menlo Park, che raccomanda di aggiornare WhatsApp alle ultime versioni per Android e iOS, e che ricorda come i messaggi siano sempre protetti dalla crittografia end-to-end, non vi sono evidenze che “queste vulnerabilità fossero mai state abusate“.

Nel frattempo, WhatsApp ha rilasciato una nuova beta per Android, la versione 2.21.9.1 (scaricabile da ApkMirror, o dal Play Store dopo aver aderito al gruppo dei relativi beta-tester) che, adeguatamente analizzata da WABetaInfo, ha rivelato una interessante “primizia” non palese al pubblico.

Quest’ultima si è sostanziata nell’intenzione dei programmatori dell’app di cambiare le scorciatoie attualmente presenti nella sezione delle informazioni aziendali (Business info) degli account Business, sostituendo alcune di esse, ed aggiungendone di nuove, di modo che sia possibile inviare un messaggio o una chiamata all’account in questione, condividerne la scheda con altri utenti (forward), o consultarne il catalogo dei servizi/prodotti.

Attualmente, come spesso accade per le novità scovate attraverso il reverse engineering e quindi non ancora palesi al pubblico, è difficile ipotizzare una data di rilascio per tale restyling, e prevedere se la natura dello stesso sarà estesa anche agli utenti comuni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La correzione dei bug è certamente una buona cosa, anche se è difficile dire con sicurezza se tali problemi siano stati sfruttati o meno dagli hacker: per il resto, è molto pratico che sia stato inserito il rimando rapido al catalogo utente nel nuovo restyling che, molto avanzato, non dovrebbe tardare a essere rilasciato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!