Iscriviti

Twitter: su iOS più utenti possono decidere chi risponde ai loro tweet

Nelle scorse ore, una precisazione fornita a The Verge ha reso noto il semplice estendersi di un test, riservato agli utenti di iOS, che - con la release 8.30 beta di Twitter - possono scegliere chi potrà rispondere ai loro tweet.

Software e App
Pubblicato il 7 agosto 2020, alle ore 08:53

Mi piace
6
0
Twitter: su iOS più utenti possono decidere chi risponde ai loro tweet

Dopo un unodue non proprio esaltante nell’ambito della sicurezza digitale, il celebre microblog del canarino azzurro, Twitter, prova a lasciarsi le difficoltà alle spalle attraverso il rilascio, a un maggior numero di utenti iOS, di una novità molto apprezzata, che dovrebbe ridisegnare l’esperienza utente all’insegna delle conversazioni “private”.

Sono molte le funzionalità che Twitter ha testato negli ultimi tempi (i Fleet, o tweet temporanei, su tutte): tra queste, figurano anche una diversa interfaccia per le risposte (con rientranze e linee di collegamento, in ottica thread e sub-thread à la Reddit, per capire chi rispondesse a chi) e un sistema che consente di interloquire, con conversazioni più significative, solo con chi effettivamente si desiderasse.

Dopo averle testate su iOS (via TestFlight) nel mese di Maggio, una delle due feature testé menzionate, la seconda, è stata appena distribuita a un maggior numero di utenti dei dispositivi mobili Apple, in modo che si possa stabilire in modo preventivo con chi parlare, mediante la messa a disposizione, nell’App Store, dell’app Twitter con numero di release 8.30.

Per appurare se si rientri nel più ampio range dei test di Twitter in merito alla nuova funzione, che abilita alla creazione di conversazioni private, è necessario portarsi nel form di composizione di un tweet e, quivi giunti, selezionare il testo digitato: a questo punto, in basso, comparirà un menu contestuale con una piccola precisazione iniziale e l’invito a scegliere chi potrà rispondere al tweet, offrendo – come opzioni sul campo – la facoltà di impostare una restrizione massima (solo le persone menzionate con la chiocciolina), intermedia (solo coloro che si seguono in qualità di followers), o di lasciare le cose come sono (per tutti). 

Come accennato, contrariamente alle prime note di rilascio distribuite dal team del canarino azzurro, la funzione che limita chi può rispondere a un post non è stata rilasciata stabilmente per tutti, ma continua a essere testata, con la semplice differenza che dovrebbe esser appannaggio di un maggior range di utenti coinvolti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Che pasticcio! Inizialmente sembrava si parlasse di un rilascio global per tutti gli utenti iOS e, ora, traspare che si tratta solo di un test un poco più esteso: a parte questo, la funzione in oggetto è davvero importante e utile e, quindi, si spera venga presto messa a disposizione di tutti, visto che potrebbe limitare non poco le molestie o aiutare alcuni utenti contro gli stalker.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!