Iscriviti

Netflix: ufficiale il test per il timer dello spegnimento

La popolare piattaforma californiana regina dello streaming online continua a stuzzicare la platea dei suoi sempre più numerosi abbonati attraverso nuove funzioni, introdotte dopo adeguati test, come nel caso di quello che prospetta l'arrivo del timer per lo spegnimento.

Software e App
Pubblicato il 1 febbraio 2021, alle ore 00:05

Mi piace
3
0
Netflix: ufficiale il test per il timer dello spegnimento

Dopo le novità relative ai codec, Netflix, che ha da poco raggiunto i 200 milioni di abbonati, è tornata a dedicarsi ai test di nuove funzioni, attraverso la sperimentazione di un timer che dovrebbe evitare, inizialmente lato mobile, non solo di addormentarsi perdendosi lo sviluppo di episodi o film, ma anche di consumare inutilmente la batteria (e il traffico dati) del device. 

Secondo quanto comunicato, attraverso una sessione di domande e risposte, in relazione alle indiscrezioni diffuse da The Verge, Netflix ha già condotto in passato dei test, basti pensare alla funzione “Streaming Roulette”, che suggerirà un contenuto tenendo conto delle preferenze dell’utente. Il nuovo test, fatto trapelare dai pochi utenti ad oggi coinvolti nella sperimentazione, prevede che, scelto un contenuto, film o serie TV, si possa impostare un timer, a scaglioni di 15 minuti (e sino a 45), o fino a conclusione del contenuto, al termine del quale l’app si interromperà, spegnendosi, come già avviene su molte smart TV.

Per impostare il timer in questione, basterà tippare l‘icona dell’orologio in alto a destra del contenuto, e settare il timing di scadenza: a quel punto, apparirà l’indicazione di quando si spegnerà l’app e, allo scadere del countdown, per qualche istante, sarà offerta la possibilità di rinviare (non è chiaro se definitivamente o temporaneamente) lo spegnimento di Netflix, in modo da poter continuare la visione del contenuto. 

Ad oggi, la novità del timer “anti addormentamento”, illustrata dal COO e Chief Product Office della piattaforma, Greg Peters, coinvolge uno sparuto numero di utenti Android ma, in caso di feedback positivi, potrà essere estesa anche su iOS, e per coloro che fruiscono della grande N da PC o smart TV (dove pure è già operativo un avviso simile, la funzione “stai ancora guardando“, che compare dopo un certo numero di episodi divorati di fila).

In seguito, la funzione del timer, attualmente sperimentata solo sui profili degli adulti, potrà essere estesa anche su quelli dei bambini, nell’ottica di contenerne il tempo trascorso davanti allo schermo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Già utile la funzione che chiede conferma dell'attenzione dell'utente dopo top episodi guardati di fila, lo stesso può dirsi della funzione anti addormentamento: lato mobile, è chiaro che gioverà nel non sprecare batteria o GB mentre, sul piano dei pc e delle smart TV, sarà per lo più indicata per non perdersi preziosi pezzi di trama, ma anche per non far risultare guardati, all'algoritmo della piattaforma, contenuti che in realtà non si è terminato di vedere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!