Iscriviti

Instagram: roll-out metriche per Reels e Live, rumors di funzioni in sviluppo

Sempre impegnata nel presidiare il proprio settore, onde rimanere in vetta al gradimento degli utenti, Instagram si è data allo sviluppo di inedite funzionalità e, nel contempo, ha ufficializzato che una di queste ultime è pronta, dopo una lunga gestazione.

Software e App
Pubblicato il 25 maggio 2021, alle ore 13:20

Mi piace
5
0
Instagram: roll-out metriche per Reels e Live, rumors di funzioni in sviluppo

Nelle scorse ore, il noto photo-sharing Instagram, per altro alle prese con alcuni down relativi a feed e login, ha annunciato il via libera alla distribuzione di un’utile funzione in favore di quanti creano contenuti originali o usano la piattaforma per lavoro: dal mondo dei leaker, invece, una valanga di indiscrezioni conferma lo sviluppo di migliorie anche in ottica privacy e monetizzazione.

Secondo quanto rilasciato dal vicepresidente di prodotto, Vishal Shah, Instagram ha appena rilasciato una funzione – invero già scoperta 290 giorni fa via analisi del codice – che permetterà a Creators e profili Business di tener traccia delle loro performance, relativamente a Live e Reels, attraverso la categoria “Reach” (Obiettivi raggiunti), collocata nella sezione delle metriche Insights. In tema di anticipazioni, molto è stato scoperto (ancora una volta) dal leaker Alessandro Paluzzi che, ricorrendo al reverse engineering, ha scoperto come Instagram stia lavorando, a quanto pare solo in favore dei Creators, a un sistema di Bonus per aiutarli a monetizzare i loro Reels.

Nello specifico si potrà decidere di guadagnare pubblicando nuovi Reels, attenzionare i progressi verso gli obiettivi di guadagno, e tenersi informati sulle nuove opportunità in tal senso qualora venissero rese disponibili. A quanto pare, i Creators saranno viziati anche da un’altra novità in lavorazione presso Menlo Park: si tratta dello sticker “Grazie”, non ancora pubblico, col quale questa categoria di utenti potrà ringraziare coloro che li abbiano supportati, in ottica mecenatistica, acquistando dei badge.

Sul piano delle funzionalità volte a migliorare l’esperienza d’uso, è stato assodato che i programmatori del CEO Adam Mosseri siano impegnati nel ridisegnare la pagina della posizione, con l’auspicio espresso da alcuni utenti a che ciò sia il preambolo al ritorno della localizzazione su mappa per le Storie

Sul versante delle privacy, le anticipazioni non mancano: in questo caso, l’insider di cui sopra ha appurato come Instagram stia lavorando per introdurre, nella sezione Status di attività, la funzione (“Show when you’re together”) per consentire agli utenti di mostrare (o nascondere), magari tramite un apposito indicatore da collocarsi nei thread, quando si è online assieme a chi si segue o a chi si è messaggiato: ovviamente, disattivando tale opzione per non concedere ad altri tale facoltà, si sarà impossibilitati nel vedere quando questi ultimi siano online assieme a noi.

Come noto, da qualche tempo Instagram ha introdotto la Vanish Mode, attivata la quale il messaggio inviato scompare, una volta letto, quando si abbandona la chat: stringhe di codice emerse nelle scorse giornate hanno confermato come Menlo Park voglia estendere ben oltre le attuali 24 ore di copertura tale possibilità, sebbene sembri che tale vantaggio possa applicarsi al solo mittente.

Anche l’occhio, o meglio l’effimero, sembra volere la sua parte: non per nulla il raffinato Oscar Wilde era solito dire che “Niente è più necessario del superfluo“. Spesso, si tende a personalizzare le chat, anche per poterle distinguere a colpo d’occhio le une dalle altre: in un futuro aggiornamento, tra i temi applicabili alle chat, DM, ve ne saranno due di nuovi, intitolati rispettivamente “Ocean” e ” The Fast Saga”.

Ovviamente, è quasi superfluo precisare come, in assenza di conferme ufficiali, che di solito vengono rilasciate da Facebook Inc solo a cose fatte, sia ben difficile ipotizzare termini e modalità di rilascio per le funzioni ad oggi ancora inedite rendicontate nel presente recap.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le novità in fatto di privacy sono indubbiamente utili: curioso però che l'estensione della vanish mode si applica al solo mittente. Sarà il caso di attendere ulteriori e immancabili sviluppi in merito: buone notizie anche per chi intenda guadagnare dalle condivisioni creative che fa sulla piattaforma. In fondo, se utilizzando quest'ultima si palesa un proprio talento nascosto, perché non metterlo a frutto? Chissà mai che per altri utenti ad oggi noti Instagram non possa diventare una "professione".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!