Iscriviti

Instagram: centro controllo contenuti sensibili, funzione Collab, rumors su IGTV

Sempre coinvolta in rumors, Instagram ha fatto parlare di sé, questa volta, anche per novità rilasciate ufficialmente, come un centro di controllo per i contenuti sensibili e una funzione (in test) per favorire la collaborazione sui contenuti (post e Reels).

Software e App
Pubblicato il 21 luglio 2021, alle ore 19:56

Mi piace
0
0
Instagram: centro controllo contenuti sensibili, funzione Collab, rumors su IGTV

Sembra inarrestabile la verve creativa di Instagram che dopo aver offerto i link per tutti nelle Storie, e aver curato la sicurezza attraverso un nuovo centro di controllo per gli account che potrebbero esser stati violati, nel mentre procede anche ad alcuni sviluppi non palesi, si è è impegnata ufficialmente nel rendere più confortevole la propria piattaforma, intervenendo sui contenuti “sensibili”, e nel principiare i test di una nuova funzione di collaborazione. 

Nelle scorse ore Menlo Park, che a tal scopo aveva già assicurato agli utenti la possibilità di decidere chi potesse interagire con loro e quella di disattivare i commenti, ha annunciato la distribuzione del “Controllo dei contenuti sensibili“: quest’ultimo permette agli utenti di controllare cosa vedere nel proprio feed Esplora, attraverso un algoritmo che va a filtrare i contenuti che, pur non violando le policy della piattaforma, potrebbero urtare qualcuno perché violenti, sessualmente allusivi, riguardanti temi come le armi da fuoco o la droga.

Per avvalersi di questa novità, giunti nelle impostazioni dell’account, basta scegliere tra tre opzioni, con quella predefinita “Limita” in ragione della quale potrebbero esser visualizzati alcuni contenuti magari offensivi o fastidiosi, mentre quella “Consenti” (inibita a chi abbia meno di 18 anni) mostrerà un po’ di più questi contenuti, e “Limita ancora di più“, all’opposto”, rispetto al setting base, ridurrà maggiormente la comparsa di tali contenuti fastidiosi. 

Ancora dal team del CEO Adam Mosseri arriva l’ammissione di un test appena varato nel Regno Unito e in India (già scelta a suo tempo per saggiare i Reels) relativo alla funzione “Collab”: quest’ultima prevede che, nel creare un post o un Reel, si possa, via opzione tag, cercare un utente e invitarlo (qualora abilitato al test e provvisto di profilo pubblico) quale collaboratore. Nell’eventualità che accetti, sarà incluso nella schermata dei tag e nell’intestazione del contenuto come co-autore: il contenuto pubblicato sarà condiviso anche con i suoi follower e sulla griglia del suo profilo, con i feedback ricevuti dal contenuto che saranno visibili ad entrambi. 

Per ora di carattere minore è l’indiscrezione del leaker Alessandro Paluzzi, secondo cui la piattaforma di Instagram starebbe anche lavorando nel rinominare le “IGTV Ads” in “In-Stream Video Ads”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La novità del controllo sui contenuti sensibili visualizzati è certamente molto utile: molto dipenderà nella sua effettiva resa dall'abilità degli algoritmi di filtraggio e dall'eventualità che siano in qualche modo aggirati. Non meno interessante è la funzione Collab, decisamente da vedere all'opera per valutare se innescherà una maggior condivisione e circolazione di contenuti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!