Iscriviti

I photo sharing Instagram, Snapchat e Pinterest si scontro a suon di novità

A stretto giro l'un dall'altra, le principali applicazioni dedicate al mondo delle immagini, tra cui Snapchat, Instagram, e Pinterest, hanno ufficializzato i rispettivi aggiornamenti, in tema di contenuti 3D, programmazione dei post, e shopping visuale.

Software e App
Pubblicato il 17 settembre 2019, alle ore 17:53

Mi piace
9
0
I photo sharing Instagram, Snapchat e Pinterest si scontro a suon di novità

Quasi come in una sorta di confronto ideale a distanza, le principali applicazioni del momento dedicate alle immagini, Instagram, Snapchat, e Pinterest, hanno annunciato diverse novità relative alle rispettive piattaforme, suscettibili di impattare notevolmente sulle esperienze d’uso delle relative utenze.

La novità relativa a Instagram arriva direttamente dall’evento IBC 2019 di Amsterdam, che già tanto ha rivelato a proposito dei video sul social in blu, e afferisce ad una feature da tanti richiesta, e spesso ottenuta solo ricorrendo ad applicazioni professionali (a pagamento) di terze parti. Si tratta della possibilità (confermata anche da Later.com in seguito a un esperimento avvenuto a inizio anno), facendo ricorso al tool Facebook Creator Studio appena aggiornato, di poter programmare ciò che, come foto o video, apparirà nel Feed, o nella sezione IGTV dedicata ai video verticali della piattaforma.

Secondo The Verge, la nuova funzione permetterà di programmare i contenuti in anticipo di 6 mesi sulla data dell’effettiva pubblicazione, potendo anche abbinare più foto in uno stesso post, ritagliarle, arricchirle con filtri e dotarle di qualsivoglia tag necessario: unica eccezione per le Storie che, ipso facto, stante la loro natura effimera e presuntamente spontanea, non potranno essere calendarizzate in anticipo.

Snapchat non è restata a guardare e ha annunciato un aggiornamento all’insegna della tridimensionalità. Nello specifico, con l’update interessato, la celebre app di Evan Spiegel dedicata al photo-sharing, anche effimero, prevede una “3D Camera Mode” nella fotocamera in-app, innestando la quale, catturati dettagli accessori relativi alla terza dimensione, si realizzeranno Snap nei quali l’oggetto cambierà di prospettiva a seconda della direzione dalla quale verrà inquadrato.

Sempre nel medesimo aggiornamento, il cui roll-out è partito su ancora pochi smartphone (con tutti gli altri che possono comunque interagire con i nuovi contenuti), giungono in dote filtri 3D simili a quelli concessi in uso ai nuovi occhiali smart del gruppo, gli Spectacles 3: i nuovi effetti 3D, sempre accessibili dal carosello dei filtri, secondo la dichiarazione del team degli sviluppatori, risultano concepiti per avvicinare, di un’ulteriore passo rispetto alla realtà, l’esperienza del proprio mondo.

Pinterest, altra grande piattaforma dedicata alle immagini, pinnate come spunti su una bacheca, ha aggiornato il tool “Pin Lens”, rivisto anche nel design: ora è possibile usarlo per trasformare una foto locale, magari relativa ad un divano che ci è piaciuto in un hotel o a casa di amici, in un pin da conservare in una bacheca apposita, e – in più – il machine learning dello strumento ormai è in grado di riconoscere più di 2.5 milioni di articoli dedicati a moda ed arredamento, con la conseguenza di poter generare dei pin prodotto che portino a informazioni ulteriori sull’articolo, al suo prezzo attuale, ed alla facoltà anche di acquistarlo (però sul sito del rivenditore), o dei semplici suggerimenti su prodotti alternativi da provare in vista di un possibile acquisto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo che il poter programmare i post su Instagram sia decisamente importante, anche per chi non interagisce con il pubblico di altri fusi orari: il poter schedulare un contenuto a distanza di così tanto tempo consente di risparmiare tempo e di poter programmare il varo di iniziative con notevole lungimiranza, anche in assenza di tempo a disposizione. Su Snapchat non vedo l'ora di poter toccare con mano tale novità, non ancora a mia disposizione, mentre con quanto prospettato da Pinterest, la piattaforma dei Pin fa un ulteriore balzo avanti verso lo shopping supportato dalla ricerca visiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!