Iscriviti

Google Maps: dark mode in roll-out, carrellata di novità per Live View

Su Google Maps arrivano diverse novità a beneficio della modalità di navigazione Live View, basata sulla realtà aumentata, e introdotta lo scorso anno: in più, a favore dell'app di navigazione di Big G arriva, con un soft launch, la modalità scura.

Software e App
Pubblicato il 4 ottobre 2020, alle ore 23:12

Mi piace
4
0
Google Maps: dark mode in roll-out, carrellata di novità per Live View

Di recente, Google ha incominciato a mostrare all’interno di Maps le informazioni dettagliate sull’evolversi dei focolai di coronavirus ma, nelle scorse ore, a tale novità si è aggiunto il timido quanto iniziale rilascio della modalità scura, con l’app di geolocalizzazione di Mountain View che ha omaggiato con alcuni miglioramenti anche la modalità di navigazione “Live View” basata sulla realtà aumentata.

All’inizio di Settembre, 9to5Google ed il leaker Alessandro Paluzzi notiziarono il fatto che Google stesse lavorando sulla modalità scura anche per Google Maps che, sino a quel momento, adottava una modalità “notturna” solo per l’area della navigazione, quando si era al tramonto o in galleria. La modalità scura individuata, invece, palesata attraverso l’opzione “Aspetto” delle impostazioni, permetteva di scegliere tra un tema chiaro, uno scuro, e l’adattarsi a quello di sistema, con una totale trasformazione dell’interfaccia che andava a coinvolgere ogni punto dell’app, impostazioni comprese.

A quanto pare, dalle testimonianze giunte nelle scorse ore, via attivazione da server remoto, sarebbe partito un timido roll-out di questa modalità scura per Google Maps, che coinvolgerebbe i pochi utenti già in possesso di Android 11 (su vari modelli di device), e la release 10.51.1 di Maps. 

Oltre alla novità della dark mode, Google Maps si avvia a ricevere, sia su Android che su iOS, nelle prossime settimane, diverse migliorie alla funzionalità della navigazione in realtà aumentata, nota come Live View. Innanzitutto, i Pin risulteranno essere più precisi, grazie all’impiego di mappe topografiche rese più precise anche dall’indicazione dell’altitudine di un dato luogo: la funzione Live View, poi, sarà estesa anche alla scheda Trasporti, nel mentre si seguono le indicazioni di navigazione, di modo che – all’uscita da una stazione del treno, dovendo fare un tratto a piedi – non si rimanga spaesati. 

Non meno importante è l’introduzione, per ora in circa 25 città del mondo (tra cui le italiane Roma, Milano, e Firenze), dei punti di riferimento nelle vicinanze, nel mentre si “naviga” in Live View: in tal modo, grazie a questi segnaposto, che indicheranno sia monumenti che luoghi facilmente riconoscibili (es. parchi), l’utente potrà farsi un’idea di dove si trovi e, grazia all’indicazione della distanza da questi punti, potrà anche programmare di raggiungerne qualcuno, con relative indicazioni AR. 

Ancora in dote al Live View di Google Maps giungerà la condivisione della posizione, in modo non solo da rassicurare amici, conoscenti, e genitori, sul dove ci si trovi, ma anche per aiutarli a raggiungerci, nel caso ci si muova in una nuova località ad essi sconosciuta. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero notevole l'arrivo di queste novità a favore di Live View di Google Maps (che, finalmente, inizia ad attivare la dark mode): la modalità di navigazione in realtà aumentata è già utile di suo ma, così arricchita, offrirà un contributo ancor maggiore agli utenti, che sempre più saranno in grado di muoversi con consapevolezza anche in località ad essi nuove.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!