Iscriviti

Google: aggiornamenti e test per Discover, Ricerca, Meet/Keep, Messaggi e smart display

Inizia con un nuovo round di aggiornamenti la settimana di Google che, per l'occasione, rilasciati diversi update per Messaggi e varie app professionali (Meet, Keep), ha avviato anche diversi test, per smart display, Ricerca, e Chrome Remote Desktop.

Software e App
Pubblicato il 1 febbraio 2021, alle ore 11:23

Mi piace
4
0
Google: aggiornamenti e test per Discover, Ricerca, Meet/Keep, Messaggi e smart display

Coinvolta in una miriade di servizi ed applicazioni, il colosso delle ricerca online, Google, ha avviato una sessione di aggiornamenti che, ad inizio settimana, coinvolge gli utenti di diverse piattaforme professionali (Keep, Meet), quelli di Messaggi, con vari test destinati a Discover, Ricerca per Desktop, Chrome Remote Desktop, e Google Nest Hub.

Fresca del record da poco raggiunto su Android, ov’è risultata essere scaricata 1 miliardo di volte, l’app Keep, creata da Google per la gestione delle note, ha appena ottenuto, a partire dalla release 5.20.511.03, però via attivazione da server remoto, un restyling della funzione “Promemoria” che, ora, abbandona il banner precedente, per raccogliere le opzioni in uno slider che scorre dal basso verso l’alto, consentendo, tra le altre cose, di impostare la ricezione di un reminder in base a orari o giorni specifici, o alla posizione, a seconda che si sia giunti a casa o al lavoro (e, soprattutto, che si siano settate per tempo queste location nel proprio account Google).

Un miliardo e rotti d’installazioni si son verificate anche a favore dell’app Google Messaggi che, a partire dalle beta 7.2.203 e 7.2.204 scaricabili da ApkMirror, ma ormai anche nelle versioni stabili accessibili dal Play Store di Android, dispone di nuovi suggerimenti per la chat, attivabili dalle impostazioni dell’app. Nello specifico, ora è già operativo il bot che al rilevare di alcune info scambiate in chat (es. domani alle 6) attiva una scorciatoia cliccabile che, toccata, porta direttamente alla creazione del relativo evento in Calendar, con nota esplicativa “Questo evento è stato creato da un messaggio“. Sempre nel medesimo update è stato inserito il bot, ancora non funzionante, in grado di attivare una chiamata su Google Duo facendo comparire al momento opportuno il relativo link rapido. 

Google Meet, app focalizzata sulle videoconferenze e i meeting online, dopo la funzione che supporta l’occultamento delle notifiche in caso di schermo condiviso, ha avviato un nuovo aggiornamento, da completarsi in 15 giorni, che interviene sulla possibilità dei partecipanti di cambiare lo sfondo, attingendo a immagini proprie o fornite dalla piattaforma. La nuova opzione, concessa agli admin attraverso la console di amministrazione, consente di proibire (off) questa prassi, anche se rimane intonsa la possibilità per gli utenti comuni di sfocare ciò che appare sullo sfondo reale. 

L’apprezzato newsfeed Google Discover ha da poco coinvolto uno sparuto numero di utenti in un test “social” che prevede la comparsa, tra la descrizione e la data di una riga, più o meno popolata, con gli hashtag di riferimento dell’articolo: toccando uno di quest’ultimi, apparirà una sequenza di articoli pertinenti, scelti dall’algoritmo di Big G in base ai gusti dell’utente. Un ulteriore test sembra aver toccato anche il tool Chrome Remote Desktop che, ora, presenta anche un’interfaccia scura, anche se la stessa conserva la divisione tipica di quella normale, con una sezione volta a consentire l’accesso remoto a un PC, e l’altra focalizzata sul prestare supporto da remoto. Qualcosa di simile risulta essere in test anche nella Ricerca desktop di Google, soggetta a un test A/B per un dark theme analogo a quello già stabilmente operativo lato mobile. 

Ancora in tema di test, infine, Google ha esteso la sperimentazione, sui display smart Google Nest Hub, di una nuova opzione di sfondo che appare quando il monitor non è in uso: nel caso specifico, sarà possibile settare, tra le impostazioni, la simpatica rana (“Google Weather Frog”) Froggy le cui animazioni e sfondi cambieranno a seconda dell’ora e delle condizioni meteo del giorno (elencate poco sotto, a sinistra dell’orario, con le condizioni meteo attuali e quelle previste per i prossimi due giorni). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Lo smart display di Google sarebbe da possedere anche solo per vedere i simpatici sfondi dinamici con la rana Froggy! A parte questa facezia, trovo molto utili le funzioni concesse a Messaggi ed a Keep, mentre il restyling di Discover va un po' studiato meglio: spesso, le righe degli hashtag sono più vuote che piene, e ciò serve solo ad allungare le card degli articoli, visualizzandone di meno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!