Iscriviti

Bomba! Su WhatsApp potrebbero approdare le community in ottica social

Un prestito dal mondo dei social, le Community, potrebbero in futuro sbarcare su WhatsApp: a darne notizia sono i programmatori di XDA Developer che hanno sottoposto a sbobinamento una versione di WhatsApp, trovandone varie, eloquenti, tracce.

Software e App
Pubblicato il 11 ottobre 2021, alle ore 13:20

Mi piace
3
0
Bomba! Su WhatsApp potrebbero approdare le community in ottica social

Ascolta questo articolo

Da qualche tempo, sono in molte le grosse novità attese dagli affezionati utenti di WhatsApp, basti pensare alla nuova versione dell’account multi-device, ma pure a un meccanismo di segnalazione dei messaggi che, dopo alcune polemiche (invero ingigantite oltre misura), sembra destinato a essere più granulare e riservato. A tali novità, però, se ne potrebbe aggiungere anche un’altra, assolutamente non meno importante, quella delle Community.

Telegram, il principale rivale di WhatsApp, da tempo permette la coesistenza di diverse forme e dimensioni d’aggregazione, i gruppi per le piccole riunioni, e i Canali, usati sovente per trasmettere dei messaggi a un più vasto auditorium. Su WhatsApp, per ora, ci sono i soli gruppi, ma questa realtà potrebbe diventare obsoleta se dovesse concretizzarsi la scoperta effettuata, via teardown, da XDA Developers.

Nel corso di una delle loro consuete sessioni di sbobinamento della messaggistica in verde, messo mano a una release recente, vi hanno scovato diverse righe di codice che afferiscono a una funzione nota come “Community”, a oggi non operativa. Alcune di queste righe di codice permettono di appurare che sarà possibile invitare le persone a partecipare alle community mediante la condivisione di link (che, in quanto pubblici, vanno sharati solo con “persone fidate“) o di codici QR (magari stampigliabili ovunque si desideri, certo più comodi dei link, da scannerizzarsi in-app). 

Sempre scorrendo le righe di codice di WhatsApp analizzate da XDA Developers si può notare come le Community avranno gli amministratori: costoro potranno delegare alcune funzioni, come ad es. il cambio di descrizione della community ad altri partecipanti, stabilire che siano i soli admin a poter comunicare, o autorizzare. nella comunità, “messaggi che sono stati inoltrati molte volte“. 

A parte questo, non sono emersi altri dettagli in merito al funzionamento delle Community di WhatsApp che, anche nella messaggistica in verde come in quella di Pavel Durov, sembrano destinate ad affiancare e non a sostituire i gruppi

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oh finalmente. Non che le altre novità fossero da nulla: WhatsApp ha davvero in cantiere "tanta roba", spesso importante e utile. Però l'arrivo delle community sarebbe davvero una bella botta alla concorrenza di Telegram che, perdendo un pezzettino della sua esclusività, sarebbe infinitesimamente meno attrattiva. Certo, in merito, sulle Community si sa ancora poco, ma è solo questione di tempo perché sulle loro tracce si sguinzaglino anche i leaker di WABetaInfo e Paluzzi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.