Iscriviti

Amazon Prime Video: implementate tre importanti novità

Uno dei principali protagonisti della scena del video on demand, Amazon Prime Video, ha avviato il roll-out per la creazione dei profili e, onde favorire il mirroring via Chromecast, predisposto un sistema per regolare la qualità dello streaming. Negli USA, infine, partono gli acquisto o i noleggi delle pellicole cinematografiche.

Software e App
Pubblicato il 24 marzo 2020, alle ore 00:16

Mi piace
5
0
Amazon Prime Video: implementate tre importanti novità

Messe da parte le novità per seguire al meglio, all’interno dei contenuti previsti per il proprio abbonamento, quel che riguarda gli attori e le serie tv preferiti, Amazon Prime video, la piattaforma per lo streaming video ideata da Jeff Bezos a margine del noto e-commerce di Seattle, ha annunciato diverse migliorie per la sua applicazione destinata all’ecosistema operativo del robottino verde di Android.

La prima novità afferente ad Amazon Prime Video giunge in dote con l’aggiornamento 3.0.264, e coinvolge indirettamente quanti sono soliti mirrorare i contenuti del proprio client mobile sulla TV mediante Google Chromecast.

Tale procedimento sarà migliorato, nella resa, dalla comparsa, nella versione menzionata del client amazoniano, di un menu che permette di regolare la qualità dello streaming, barcamenandosi tra 3 differenti quanto intuitive opzioni, che vanno da quella “illimitata“, ovverosia senza alcuna restrizione, a quella “a risparmio“, passando per quella bilanciata, potendo sempre contare su un contatore che mostra, indicativamente, il pertinente consumo di traffico dati.

Con un successivo aggiornamento per Android, ancora in corso di roll-out in vari mercati, tra cui quello nostrano, Amazon ha comunicato l’integrazione di una funzione lungamente attesa, già presente nell’illustre rivale Netflix, riguardante la facoltà di creare profili diversi, di modo che le abitudini di fruizione dei contenuti di un utente non influiscano sulla cronologia e i feed degli altri.

Su Premium Video si possono creare ad oggi 6 profili, tra cui quello dell’admin, un adulto, e 5 altri, adulti o minori di 12 anni (con annessi filtri dei contenuti inidonei alla giovane fascia d’età): per creare un profilo, da web, basta cercare l’apposita voce in alto a destra mentre, da app mobile, trovata la scheda “I miei video” (My Stuff) nel menu di navigazione inferiore, dal tip sul nome dell’utente si apre un menu a scomparsa che reca l’opzione “Crea profilo” per procedere a quanto accennato. 

Infine, per venire incontro al momento di difficoltà del cinema mondiale, con l’impossibilità di recarsi nelle sale, e diverse uscite rimandate o annullate, Amazon ha varato (per ora negli USA, e forse a tempo limitato) l’iniziativa “Amazon Prime Video Cinema” che permetterà di acquistare (es. “Onward – Oltre la magia”, a 18.49 dollari) o noleggiare (per 48 ore) un film fresco di uscita sul grande schermo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente, nel caso di Prime Video, si tratta di due funzionalità molto utili ed importanti: il poter creare i profili è determinante nel caso di un account condiviso in ambito familiare tra più utenti, mentre la facoltà d'impostare un risparmio dati è decisamente determinante anche per assicurarsi uno streaming più fluido. Sarebbe bello, infine, che il noleggio o l'acquisto dei film al cinema arrivasse anche in Italia: sarebbe un colpo mortale alla pirateria!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!