Iscriviti

Matteo Salvini, le parole sulla scissione di Renzi: "È riuscito a fregare Conte, Zingaretti e Di Maio"

L'ex ministro dell'interno ha parlato della scissione di Renzi, sottolineando che l'ex esponente del Partito Democratico è riuscito a fregare Conte, Zingaretti e Di Maio.

Politica
Pubblicato il 18 settembre 2019, alle ore 14:51

Mi piace
4
0
Matteo Salvini, le parole sulla scissione di Renzi: "È riuscito a fregare Conte, Zingaretti e Di Maio"

Matteo Salvini ha mosso delle pesanti critiche nei confronti di Matteo Renzi che ha deciso di fare la scissione dal Partito Democratico. L’ex ministro dell’interno ha criticato Renzi attraverso queste parole: “Ditemi se è normale che ha votato la fiducia a un governo abusivo e il giorno dopo il giuramento dei sottosegretari ha fatto la scissione”.

L’ex vice premier ha continuato dicendo che Renzi è riuscito a fregare tre persone che hanno un ruolo rilevante in questo governo, ossia Giuseppe Conte, Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio. Questi sono gli attacchi che Matteo Salvini ha lanciato sulla sua pagina Facebook dove, attraverso una diretta, ha voluto dare il proprio punto di vista ricordano che si tratta di un “governo delle poltrone“.

Le parole del leader della Lega

Queste sono le parole del leader della Lega: “Siete vergognosi, squallidi e ipocriti, fate fare all’Italia una figura meschina nel mondo”. Ha ricordato che, per la prima volta, dopo che lui è stato al governo per un anno e mezzo, adesso c’è il governo giallorosso e gli sbarchi sono tornati ad aumentare.

Il leghista ha fatto notare che, dopo un anno mezzo di lavoro, fatica, impegno, denunce, durante il quale si era restituita la sicurezza e l’orgoglio dei confini, il mese di settembre ha visto nuovamente un aumento. Ha parlato del mese dell’inciucio PD-M5S che rimane il primo mese in cui sono aumentati nuovamente gli sbarchi degli immigrati sulle coste italiane.

Salvini ha continuato dicendo che, dall’inizio del 2018, c’era stato un calo delle partenze, dei dispersi e degli sbarchi. Ha criticato il ministero dell’interno che è tornato ad essere silenzioso e non ha dimenticato Luigi Di Maio: “Ha scelto di andare in giro per il mondo, viste le sue profonde competenze in politica estera”. Inoltre, ha parlato di Giuseppe Conte definendolo come “l’avvocato di sé stesso” che guarda ai suoi interessi e alla poltrone.
Infine, Salvini ha criticato Matteo Renzi e si è dichiarato pronto ad accettare il confronto tv che l’ex esponente del PD ha richiesto durante la puntata di “Porta A Porta”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Salvini continua a rimanere fermo sulle sue idee pensando di procedere per la via giusta per conquistare gli italiani e andare al governo il più presto possibile. Ha ricordato in diverse occasioni l'aumento degli sbarchi rendendo noti i dati ufficiali, ma è chiaro che i politici importanti rimangono Renzi, Di Maio, Salvini e Conte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!