Iscriviti

Carola Rackete: "La Germania mi ha lasciata sola e Salvini viola i diritti umani"

Carola Rackete per la prima volta viene intervistata, e accusa il governo tedesco di non averla aiutata, e Salvini di usare un linguaggio poco consono alla sua posizione politica.

Politica
Pubblicato il 6 luglio 2019, alle ore 00:23

Mi piace
7
0
Carola Rackete: "La Germania mi ha lasciata sola e Salvini viola i diritti umani"

Lo “scontro” tra Carola Rackete e il ministro dell’Interno Matteo Salvini è l’argomento più chiacchierato da un po’ di giorni a questa parte. Il Capitano della Sea Watch 3, che è stata sequestrata dopo aver forzato l’ingresso nelle acque nazionali, non risparmia critiche a Salvini, né tantomeno alla Germania.

Carola spiega che Salvini sbaglia i modi nel linguaggio e con le politiche sui migranti, mentre ha tirato la stoccata alla Germania per non aver fatto niente per difendere lei e i 40 migranti a bordo della nave. 

Carola Rackete: l’intervista al The Guardian

Nella prima intervista ufficiale tenuta con The Guardian e Der Spiegel, Carola spiega che Salvini ha violato i diritti umani e il linguaggio non è tipico di un politico di un certo livello di importanza. Ricordiamo che il ministro dell’Interno ha definito il capitano della Sea Watch 3 una “ricca comunista e viziata”, ma la ragazza si difende spiegando di non avere una casa, un’auto o una famiglia, e che dunque ha agito per il benessere altrui.

L’equipaggio della nave si schiera a favore di Carola, affermando che ogni giorno inviava bollettini medici sulle condizioni dei migranti al centro di soccorso sito a Roma, ma nessuno rispondeva giustificando lo speronamento alla vedetta della Guardia di Finanza come una reazione a quanto accaduto. 

Ai microfoni, le parole sono poche e dirette: “La mia impressione è stata che a livello nazionale e internazionale nessuno volesse davvero aiutare. Si sono sempre passati la patata bollente, mentre avevamo ancora 40 sopravvissuti a bordo. Ha fallito il ministro degli Interni Horst Seehofer, che non aveva alcun desiderio di accettare le offerte delle città. Mi sono sentita lasciata sola dalla Germania“. Ha chiuso l’intervista affermando che se si trovasse nuovamente nelle medesime condizioni, rifarebbe tutto nuovamente e da capo. Parole che non lasciano spazio a dubbi o incomprensioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Parliamo senza dubbio di una persona forte che ha affrontato il governo italiano da un lato e non ha ricevuto il supporto che si aspettava dalla Germania. Sarà interessante capire l'evolvere della situazione nei prossimi giorni e soprattutto sapere in che modo Salvini pensa di poter fermare le ONG che ogni giorno tentano di varcare i confini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!