Vivo per miracolo, 12enne sepolto da una valanga e salvato da un cane: “È stato molto fortunato” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 28 dicembre 2018, alle ore 08:51

Vivo per miracolo, 12enne sepolto da una valanga e salvato da un cane: “È stato molto fortunato”

Bambino sepolto da una valanga salvato da un cane addestrato. Vivo per miracolo: “È stato molto fortunato”. L’incidente è avvenuto a La Plagne in Francia.

Salvato per miracolo un dodicenne inglese che è stato travolto dalla valanga sulle montagne innevate di La Plagne in Francia, il ragazzino era in vacanza in una stazione sciistica d’oltralpe e per 40 minuti è  rimasto coperto sotto la neve poi è stato salvato da un cane addestrato alle ricerche. Solo per 15 minuti si può sopravvivere sotto il ghiaccio ma il pastore belga malinois è riuscito a salvare in tempo il ragazzino il 26 dicembre.

Vivo per miracolo, 12enne sepolto da una valanga e salvato da un cane: “È stato molto fortunato”

Il bambino si era allontanato dalla pista senza attrezzatura con un gruppo di 7 sciatori e fortunatamente se l’è cavata con una gamba rotta nonostante le sue aspettative di vita fossero state portate a circa 15 minuti al massimo. L’operazione di salvataggio è stata effettuata dal gendarme Raphael Chovin e dal suo cane Gétro. È stata chiamata intorno alle 13:50 una squadra di soccorso che in poco più di 30 minuti è arrivata con un elicottero ed insieme agli operatori di soccorso c’erano anche dei cani addestrati al salvataggio.

Vivo per miracolo, 12enne sepolto da una valanga e salvato da un cane: “È stato molto fortunato”

Il  cane belga ha iniziato a scavare e ha così trovato il bambino, il 12enne  è salvato dalla valanga. Le forze dell’ordine hanno dichiarato: “Congratulazioni a questa coppia. Trovare una persona viva dopo 15 minuti nella neve è un miracolo”. Il dodicenne è stato trasportato all’aeroporto di Grenoble e le sue condizioni sono buone, il ragazzino è fuori pericolo. “Un miracolo”, dicono alcuni il giorno dopo il salvataggio incredibile del ragazzino di 12 anni rimasto quasi un’ora sotto una valanga a La Plagne (Savoia) dove in tanti in precedenza hanno perso la vita.