Psicosi Coronavirus, a Frosinone studenti cinesi colpiti da una sassaiola: la denuncia (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 4 febbraio 2020, alle ore 12:13

Psicosi Coronavirus, a Frosinone studenti cinesi colpiti da una sassaiola: la denuncia

Nelle scorse ore, un gruppo di studenti cinesi dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone è stato colpito da una violenta una sassaiola. Un episodio vergognoso, probabilmente frutto della psicosi da Coronavirus, che è stato raccontato nel corso della conferenza stampa promossa dalla direttrice dell’Istituto Loredana Rea, dal presidente della Consulta degli studenti Luca Spatola all’indomani del caso sospetto di una studentessa cinese colpita da febbre al ritorno dal viaggio nel suo Paese.

Psicosi Coronavirus, a Frosinone studenti cinesi colpiti da una sassaiola: la denuncia

In via precauzionale l’Accademia era stata chiusa e la giovane è stata messa sotto osservazione allo Spallanzani dove è risultata negativa al virus.
A commentare quanto accaduto è stato il presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini: “Sarebbero gravissimi, se confermati, i fatti relativi all’aggressione subita da studenti cinesi a Frosinone

Mi auguro che gli autori di questa follia possano essere perseguiti dalla giustizia e si rendano conto dell’assurdità che hanno commesso, nella speranza che vogliano pentirsi e chiedere scusa”.

Psicosi Coronavirus, a Frosinone studenti cinesi colpiti da una sassaiola: la denuncia

La psicosi da Coronavirus sarebbe quindi arrivata anche a Frosinone, dopo che una giovane cinese era stata ricoverata in via precauzionale. I test eseguiti dall”Istituto Spallanzani di Roma hanno tuttavia restituito un risultato negativo. La direttrice dell’Accademia ha sottolineato che dietro l’aggressione non ci sarebbe nessun legame con l’Istituto, parlando di un “clima di solidarietà” che si sarebbe instaurato tra i suoi studenti.