Ora legale tutto l’anno, sarà abolita l’ora solare. Juncker: “Gli Stati decideranno il fuso” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 1 settembre 2018, alle ore 11:20

Ora legale tutto l’anno, sarà abolita l’ora solare. Juncker: “Gli Stati decideranno il fuso”

L’unione europea ha intenzione di porre fine al cambio delle lancette due volte l’anno

La Commissione europea ha intenzione di eliminare l’ora legale in tutta Europa, gli stati membri dovranno abbandonare la pratica di spostare le lancette in primavera e in autunno, molte persone preferiscono avere più luce per tutto l’anno.

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker ha affermato che una recente consultazione ha dimostrato che oltre l’80% dei cittadini dell’UE è favorevole all’abolizione dell’ora legale.

“Abbiamo condotto un sondaggio, milioni di persone hanno risposto e crediamo che

Ora legale tutto l’anno, sarà abolita l’ora solare. Juncker: “Gli Stati decideranno il fuso”

in futuro l’ora legale dovrebbe esserci per tutto l’anno, ed è quello che accadrà”, ha dichiarato all’emittente tedesca ZDF. “Se chiedi ai cittadini, allora devi fare quello che dicono i cittadini. Decideremo su questa proposta e poi sarà il turno degli stati membri e del Parlamento europeo”.

Qualsiasi cambiamento richiederebbe l’approvazione da parte dei governi nazionali e del Parlamento europeo per diventare legge.

Ai sensi dell’attuale legislazione dell’UE, ai cittadini di tutti i 28 paesi dell’UE è stato chiesto di spostare i loro orologi un’ora avanti l’ultima domenica di marzo

Ora legale tutto l’anno, sarà abolita l’ora solare. Juncker: “Gli Stati decideranno il fuso”

e di tornare all’ora solare l’ultima domenica di ottobre. Il sondaggio online ha suggerito che oltre l’80% degli europei era contrario al rituale biennale di spostare le lancette sugli orologi, una pratica utilizzata in gran parte dell’Europa e del Nord America. I sostenitori hanno affermato che le ore serali più lunghe in estate aiutano a risparmiare energia ma gli oppositori hanno sostenuto che alcune persone non possono facilmente adattarsi al cambiamento e pensano che l’abolizione possa avere un impatto negativo sulla salute.

La commissione europea si basa sul sondaggio svolto dai cittadini sulla