Iscriviti

ZTE Blade V2020: presentato l’ultra low cost con quadcamera e maxi batteria

Alle prime luci dell'alba, il brand cinese ha presentato in patria un nuovo smartphone, ultra low cost appartenente alla fascia medio-bassa che, in veste di ZTE Blade V2020, stupisce per l'ampia autonomia messa a disposizione degli amanti dell'intrattenimento multimediale.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 agosto 2020, alle ore 10:56

Mi piace
7
0
ZTE Blade V2020: presentato l’ultra low cost con quadcamera e maxi batteria

ZTE, brand cinese apprezzato per i suoi smartphone spesso innovativi e avveniristici (es. l’Axon M con doppio display, o lo smartphone “curvo” Nubia-α), vive anche di routine, rappresentata dal costante annuncio di smartphone di fascia medio-bassa, come l’appena presentato (in Cina) Blade V2020.

Il nuovo Blade V2020 (173.4 x 78 x 9.2 mm, per 204 grammi) propone un ampio display da 6.2 pollici, risoluto in HD+, di tipo TFT, leggermente intaccato in alto da un notch a goccia nel quale è situata la selfiecamera, da 8 megapixel. Occultato di lato, a destra, in una leggera incavatura a portata di pollice, lo scanner per le impronte digitali, il retro ospita “solo” una quadrupla fotocamera, disposta a L rovesciata, con un sensore principale da 16, un ultragrandangolo da 8, un macro da 2 e un modulo per la profondità, sempre da 2 megapixel, posto nei pressi del Flash LED.

Niente MediaTek o Qualcomm per l’entry level ZTE Blade V2020 che, come motore logico, adotta un processore octacore (1.6 GHz) di Spreadtrum, l’Unisoc SC9863A realizzato a 28 nanometri di litografia ed abbinato alla GPU PowerVR GE8322 di IMG: la RAM, fissata a 4 GB, fa coppia con 128 GB di storage, che possono essere ampliati, sino a 512 GB, ricorrendo a una schedina microSD

Presenti il Dual SIM, con le classiche connettività Wi-Fi, 4G, Bluetooth, ed il localizzatore GPS, ma privo di NFC, lo ZTE Blade V2020 affida la sua autonomia ad una batteria da ben 5.000 mAh: quest’ultima, caricata via microUSB Type-C (con OTG), grazie alla funzionalità del reverse charging, può fungere anche da powerbank per offrire qualche minuto di funzionamento ad altri device rimasti a secco. 

Secondo i progetti del costruttore, ZTE Blade V2020, per il quale è stato scelto il sistema operativo Android 10, esordirà prossimamente, partendo dal mercato interno cinese, con un listino consigliato di 899 yuan, pari a pressappoco 110 dei nostri euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Blade V2020, pur molto low cost (non oso pensare alle versioni delle connettività), non è del tutto privo di meriti: anzi. Pur avendo un display troppo grande per essere solo un HD+, dispone (a occhio) di un ampio screen-to-body, molta anche sensori per le macro e l'ultragrandangolo a scopo panorama, non è privo di scanner per le impronte digitali, né di una porta Type-C. Anche la batteria è notevole, con 5.000 mAh che fanno anche da power bank. Considerando che vi è anche Android 10 (oltre il quale non credo proprio ci si spingerà), direi che possa essere un ottimo "muletto", o senior phone.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!