Iscriviti

Xiaomi Mi A2 Lite e Xiaomi Redmi Y2: davvero fortunata la fascia media della Apple d’Oriente

Xiaomi, nelle scorse ore, ha messo in listino la versione downgraded dell'atteso medio gamma Xiaomi Mi A2 e, nel frattempo, annunciato un altro device, lo Xiaomi Redmi Y2, che farà felici gli amanti del selfie.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 18 luglio 2018, alle ore 17:57

Mi piace
8
0
Xiaomi Mi A2 Lite e Xiaomi Redmi Y2: davvero fortunata la fascia media della Apple d’Oriente

Xiaomi, la celeberrima “Apple d’Oriente”, svecchiatrice del mercato mobile grazie ai rinomati Xiaomi Mi Mix e Mi Mix 2, versatile come poche (ha creato anche un copriwater intelligente), si appresta a lanciare un nuovo e atteso medio gamma Xiaomi A2, già parzialmente trapelato nello store ufficiale tedesco ma, intanto, inganna l’attesa col suo dowgrade, lo Xiaomi Mi A2 Lite e, prima ancora, tornando a battere un colpo nella famiglia Redmi.

Il primo smartphone annunciato da Xiaomi, di recente, è lo Xiaomi Mi A2 Lite che, nelle (per ora) colorazioni nero, oro, e blu, propone una silhouette oblunga (149.33 x 71.68 x 8.75 mm, per 178 grammi) anche in virtù dell’imponente (5.84 pollici) e ben definito (432 PPI) display FullHD+ (2280 x 1080 pixel, con aspect ratio a 19:9).

Nell’onnipresente notch superiore alloggia la selfiecamera da 5 megapixel cui l’intelligenza artificiale offre assistenza nell’erogare l’effetto Ritratto e nell’abellimento degli autoscatti (smart beauty) mentre, sul retro, assieme allo scanner circolare biometrico, trova posto una doppia fotocamera, da 12+5 megapixel, con focale a f/2.2, messa a fuoco con rilevamento di fase, Flash LED dual tone, e (ancora) AI support.

Il processore dello Xiaomi Mi A2 Lite è uno Snapdragon 625 (2.0 GHz), abbinato ad una GPU Adreno 506, con 3 GB di RAM e 32 GB di storage espandibile (grazie al terzo slot sul carrellino del Dual SIM puro). Le connettività di bordo del device annoverano il Wi-Fi n, il Bluetooth 4.2, il 4G/LTE, ed il GPS (BeiDou e GLONASS).

Chiude la scheda tecnica, piuttosto simile a quella d’un Redmi 6 Pro, la batteria – da 4.000 mAh, ed il sistema operativo che, qui, è un Android Oreo 8.1 stock senza MIUI. Per il prezzo, sullo store cinese sul quale il device è apparso (Aliexpress), si parla di 198 dollari, con tempi di spedizioni dell’ordine anche di 2 mesi (52-65 gg)!

Nello stesso evento nel quale è stato annunciata l’interfaccia MIUI 10, in India, Xiaomi ha portato un device piuttosto simile, a parte qualche notevole differenza. Lo Xiaomi Redmi Y2, cadenzato nelle livree Elegant Gold, Dark Grey, e Rose Gold, ha lo stesso set logico, con il processore Snapdragon 625 e la scheda grafia Adreno 506: la RAM e lo storage (espandibile a 256 GB), però, prevedono le configurazioni da 3+32 (circa 126 euro) e 4+64 GB (pressappoco 164 euro). Il display è di qualità inferiore, con una gamma colore NTSC del 70,8% e la risoluzione solo HD+ (e aspect ratio a 18:9), ma più grande per dimensioni (5.99 pollici), con ottimo contrasto (1000:1), e ben leggibile sotto la luce del sole (450 nits).

Interessante anche il raffronto con il segmento fotocamere: lo Xiaomi Redmi Y2 ha sempre la doppia postcamera da 12+5 megapixel (con pixel grandi 1,25 micron), ma la selfiecamera si spinge fino a 16 megapixel (f/2,0) per ottimi autoscatti anche collettivi (grandangolo 78,8°) e con poca luce (Flash LED). Presente il lettore per le impronte digitali (davanti), ed un sensore IR, le connettività presenti prevedono Dual SIM. Wi-Fi n, Bluetooth 4.2, GPS (Glonass), 4G, e GPS (Glonass). La batteria è da 3.080mAh, mentre il sistema operativo Android Oreo 8.1 è personalizzato con la MIUI 9 (o 9.5).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Mettendo a confronto lo Xiaomi Redmi Y2 e lo Xiaomi Mi A2 Lite, direi che il primo è di gran lunga il migliore, almeno dal punto di vista multimediale, grazie alla selfiecamera decisamente più performante. Certo, non dispone d'un Android stock, ma la MIUI interface - ancorché molto cartoonesca e fumettosa - ha anche feature piuttosto interessanti e utili: il prezzo, poi, favorisce i consumatori indiani.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!