Iscriviti

Vivo Y20 2021: nuovo entry level "vintage" ed economico con maxi batteria

In Malesia, l'attivissimo brand Vivo ha appena presentato un nuovo smartphone di fascia bassa, il Vivo Y20 2021 che, oltre a scampare le restrizioni della Go Edition di Android, mette in campo un'ottima autonomia.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 30 dicembre 2020, alle ore 11:41

Mi piace
7
0
Vivo Y20 2021: nuovo entry level "vintage" ed economico con maxi batteria

Fresco reduce dal varo dei top gamma X60 standard e Pro, Vivo di BBK Electronics ha presentato, per ora limitatamente al mercato malese, l’entry level, dotato di una notevole batteria, Vivo Y20 2021, la cui estetica richiama non poco il precedente Vivo Y20, apprezzato non molto tempo fa, a fine Agosto. 

Manca Origin OS, ed è ancora la precedente interfaccia FunTouch Os 11 a rivestire il sistema operativo Android 10: in compenso, ancora lato software, le prestazioni sono state migliorate in ambito gaming grazie alla feature Multi-Turbo 3.0. Dal firmware all’hardware, il segmento multimediale, inclusivo anche di un jack da 3.5 mm con Radio FM, palesa un display LCD IPS FullView da 6.51 pollici, risoluto in 720 x 1600 pixel (quindi HD+), redatto secondo l’aspect ratio a 20:9, con un filtro volto a contenere l’emissione della luce blu.

Lo scanner per le impronte laterali è stato situato sul frame laterale e, quindi, l’unica ulteriore implementazione per lo schermo è il notch a V che, in alto, ospita la selfiecamera da 8 (f/2.0, Face Beauty) megapixel, attrezzata per il Face Unlock. Posteriormente, un setting semaforico incolonna una triplice fotocamera, da 13 (principale, f/2.2), 2 (profondità, f/2.4, effetti di illuminazione professionali sui ritratti), 2 (macro, f/2.4) megapixel. 

Nella norma è anche il comparto elaborativo, col processore octacore (2.3 GHz) Helio P35 di MediaTek, che coopera con la GPU IMG PowerVR GE8320 nell’impiegare 4 GB di RAM e 64 GB di archiviazione, espandibile di altri 256 GB via microSD. Niente Type-C per caricare la batteria, da 5.000 mAh, rabboccabile a 10W mediante una classica microUSB 2.0: le restanti specifiche in termini di connettività rendicontano, per il Vivo Y20 2021, la presenza della doppia SIM con 4G, del GPS (Glonass), del Wi-Fi n dual band, e del Bluetooth 5.0

Maneggevole (164,41 x 76,32 x 8,41 mm, per 192 grammi) e vivacemente colorato (Nebula Blue e Dawn White), il Vivo Y20 2021 è attualmente prezzato a 999 ringgit malesi, pari a circa 201 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - 201 euro forse sono un po' tantini per un HD+ che abbia solo 4 GB di RAM: nel novero delle lacune, manca anche una Type-C e, rispetto al modello agostano, la ricarica rapida scema da 18 a 10 Watt. Considerando che la batteria è da 5.000 mAh, Dio non voglia che si rimanga a corto d'energia (benché è verosimile che ciò non accada in tempi rapidi). La FunTouch OS, poi, è la conferma che si tratta di un device di recupero, per mercati in via d'espansione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!