Iscriviti

Vivo Y20 e Vivo Y20i: nuovi entry level con ampia autonomia e grande display

In gran segreto, e vista la scheda tecnica non poteva essere altrimenti, BBK Electronics ha presentato 2 nuovi entry level, con vivaci colorazioni, mastodontica batteria, esteso display, formati dai Vivo Y20 e Y20i, animati da un chip Qualcomm e con Android 10

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 26 agosto 2020, alle ore 14:15

Mi piace
8
0
Vivo Y20 e Vivo Y20i: nuovi entry level con ampia autonomia e grande display

Dopo l’Oppo A53, BBK Electronics ha conferito ad altri due smartphone, i nuovi Vivo Y20 e Vivo Y20i, il compito di portare avanti le buone prestazioni e la discreta efficienza energetica di uno dei primi chip lanciati da Qualcomm a inizio anno, rappresentato dallo Snapdragon 460.

Ambedue i Vivo Y20 e Y20i condividono le medesime misure (164.41 × 76.32 × 8.41 mm, per 192.3 grammi) e lo stesso look, con un ampio display parzialmente incrinato in alto dal waterdrop, con una tripla fotocamera incolonnata verticalmente sul retro a sinistra, ed un rapido (sblocco in 0.22 secondi) scanner per le impronte digitali posto di lato, a destra. 

Anche molte delle specifiche tecniche dichiarate accomunano i Vivo Y20 e Y20i: il display è un pannello “Halo iView” LCD da 6.51 pollici, risoluto in HD+ (1600 × 720 pixel) secondo un aspect ratio a 20:9, sormontato da una selfiecamera da 8 megapixel (f/1.8): voltato, all’interno di un “lingotto” scuro inclusivo anche del Flash LED, si celano tre sensori fotografici, rispettivamente da 12 (principale, f/2.2, video slow motion, modalità Pro e Panorama), 2 (profondità, f/2.4), e ancora 2 (f/2.4, macro) megapixel.

Il menzionato processore costruito a 11 nanometri, ed abbinato a una GPU Adreno 610, nel Vivo Y20 beneficia di 4 GB di RAM assieme a 64 GB espandibili (+ 256 GB) di storage mentre, nel downgradato Y20i, pur mantenendosi lo spazio d’archiviazione a 64 GB, è la RAM a calore, a 3 GB. Sempre in tema di similitudini, il segmento delle connettività vede i due nuovi smartphone avvalersi del Dual SIM puro con 4G VoLTE, del GPS (A-GPS, Beidou, Glonass), del Wi-Fi ac dual band, del jack da 3.5 mm con Radio FM, e del Bluetooth 5.0, laddove è alla microUSB 2.0 (OTG) che spetta il compito di caricare la batteria da 5.000 mAh, rapidamente – a 18W (FlashCharge) – nel Vivo Y20, e normalmente nel Vivo Y20i.

A contribuire all’autonomia, ed alle funzionalità dei nuovi smartphone di fascia medio-bassa del gruppo cinese BBK contribuisce il sistema operativo Android 10, implementato con l’interfaccia proprietaria FunTouch OS 10.5. Il primo ad arrivare in commercio, su Vivo India e vari e-commerce locali, sarà il Vivo Y20, nelle nuance Dawn White e Obsidian Black, prezzato a 12.990 rupie (148 euro), mentre toccherà attendere il 3 Settembre per mettere le mani sul Vivo Y20i, listato a 11.490 rupie (131 euro) nelle tue varianti cromatiche, Nebula Blue e Dawn White.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Vivo Y20 e Vivo Y20i si accingono a fare il loro ingresso sul mercato senza infamia e senza lode: design già visto, classica "finta" multicamera sul retro, notch a goccia d'acqua davanti, e la chiara vocazione alla fruizione prolungata dei video, consentita da un display a mattonella abbinato con una super batteria.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!