Iscriviti

Vivo V19 Neo: ufficiale il medio-gamma di fascia alta autonomo e multimediale

Focalizzato su autonomia, fotografia, e visione dei contenuti video, arriva in commercio, partendo dal mercato filippino, il nuovo smartphone di fascia media della cinese BBK Electronics, concretizzatosi nel Vivo V19 Neo, già con Android 10 all'acquisto.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 giugno 2020, alle ore 08:58

Mi piace
5
0
Vivo V19 Neo: ufficiale il medio-gamma di fascia alta autonomo e multimediale

Sempre intenta a presidiare i mercati emergenti con i propri medio-gamma di fascia alta, BBK Electronics ha annunciato nelle Filippine il “nuovo” Vivo V19 Neo, versione ripensata del Vivo V17 varato in India, e del Vivo V19 portato all’esordio in Indonesia, sempre supportato dall’interfaccia Funtouch OS 10, a base Android 10

Vivo V19 Neo (159 x 75.2 x 8.5 mm, per 176 grammi) propone frontalmente un luminoso (800 nits di picco) display AMOLED “Ultra O”, quindi con foro in alto a destra, per la selfiecamera, da 32 (Samsung S5K3P9, f/2.45, Super Night Selfie, FullHD@30fps, Face Unlock) megapixel: la diagonale, da 6.44 pollici, la risoluzione, FullHD+ (409 PPI) secondo l’aspetto panoramico a 20:9, ed il supporto all’HDR10, garantiscono una buona visione dei contenuti multimediali, mentre alla sicurezza bada lo scanner biometrico integrato sotto la superficie visuale. 

Il retro, nelle colorazioni Crystal White o Admiral Blue, colloca a sinistra, in un bumper nero, con allineamento ad L, assieme al Flash LED, i sensori della quadcamera, da 48 (f/1.8, messa a fuoco fasica, pixel binning 4-in-1, Super Night Mode, video anche in 4K@30fps), 8 (ultragrandangolo, f/2.2), 2 (macro, f/2.4), e 2 (profondità, f/2.4) megapixel. 

Passando al comparto connettività, Vivo V19 Neo offre il Dual SIM, il 4G, il GPS (A-GPS, BeiDou, Glonass, Galileo), il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 5.0 (A2DP), un jack da 3.5 mm per le cuffie cablate, ed una porticina microUSB Type-C per la ricarica rapida, a 18W, della batteria, non estraibile, da 4.500 mAh. A coordinare le summenzionate specifiche hardware, concorre un array elaborativo tipico della fascia medio-alta.

Il processore del Vivo V19 Neo, attualmente proposto a 17.999 pesos filippini (corrispondenti a circa 318 euro, secondo l’ultimo cambio), è un octacore di Qualcomm, lo Snapdragon 675, realizzato con litografia a 11 nanometri, funzionante a 2 GHz di clock frequency, abbinato a una scheda grafica Adreno 612: la RAM (LPDDR4X) e lo storage (UFS 2.1, espandibile di altri 256 GB) sono previsti, rispettivamente, nelle pezzature da 8 e 128 GB

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Vivo V19 Neo è proposto ad un prezzo che, in Italia, sarebbe molto apprezzato: fondamentalmente, è un buon device, con un look moderno davanti e dietro, una buona autonomia, ed un settore imaging/visivo molto convincente: è presente anche lo scanner per le impronte digitali, sotto il display. Peccato solo per l'NFC, assente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!