Iscriviti

Vivo S1: smartphone di fascia media con triplice fotocamera posteriore e tanta intelligenza artificiale

BBK Electronics non si perde d'animo, e se Samsung continua a tempestare la fascia media di Galaxy A, ha proposto - a sua volta - un nuovo smartphone - il Vivo S1 - per lo stesso segmento di mercato, con avanzate funzionalità di intelligenza artificiale.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 28 marzo 2019, alle ore 09:35

Mi piace
10
0
Vivo S1: smartphone di fascia media con triplice fotocamera posteriore e tanta intelligenza artificiale

Dopo i recenti Vivo X27 e X27 Pro, BBK Electronics ha sfoderato un nuovo smartphone, in veste di Vivo S1, questa volta attinente alla fascia medio-alta del mercato, anche in virtù delle avanzate funzionalità d’intelligenza artificiale, applicate all’ottimizzazione delle risorse e al comparto fotografico.

La scocca (161,97 x 75,93 x 8,54, per 189 grammi) del Vivo S1 ricorda molto da vicino il precedente Vivo V15, del quale si condividono diverse specifiche tecniche. Anche in questo caso, l’aspetto panoramico del display, LCD IPS da 6.53 pollici FullHD+, è un 19.5:9 puro, vista l’assenza di notch e bordi, grazie all’escamotage del pop-up superiore

Quest’ultimo cela una fotocamera anteriore da 24.8 megapixel (f/2.0) con l’AI in grado di abbellire i selfie dopo aver identificato 103 punti facciali: quella posteriore, invece, è triplice, da 12 (f/1.78) + 8 (grandangolare, f/2.2) + 5 (profondità, f/2.4) megapixel, abilitata (body camera) a migliorare la silhouette del corpo nelle foto e nei video sempre tramite l’ausilio degli algoritmi intelligenti. 

Come tutti gli smartphone moderni, anche il Vivo S1 vanta un hardware quasi da mini computer, con 6 GB di RAM e 128 (espandibili a 256) GB di storage messi a disposizione di un chip logico, formato dal processore octa-core (2.1 GHz) Helio P70 e della di lui scheda grafica Mali-G72 MP3, ed un sistema di autenticazione, qui costituito da uno scanner posteriore per le impronte digitali. 

L’autonomia del Vivo S1 è affidata ad una batteria non rimovibile da 3.940 mAh, con carica rapida a 18W via microUSB 2.0, mentre le connettività di bordo, oltre all’immancabile Dual SIM ed alla coppia Wi-Fi ac+Bluetooth, annoverano anche il GPS (BeiDou, Glonass), il 4G, ed il jack da 3.5 mm. Infine il software: la scelta del costruttore è ricaduta, quale fondamento della propria interfaccia Funtouch OS 9 munita dell’assistente virtuale Jovi, su Android Pie 9.0, ottimizzato in ottica gaming con la funzione “Turbo Mode“, che (attivata dal pulsante sul lato sinistro) fa convergere tutte le risorse principali sulle fasi di gaming. 

Vivo S1 è ormai prossimo alla commercializzazione nel mercato cinese, a partire dal 1° Aprile, nelle colorazioni Lake Blue e Pet Pin, a circa 300 euro (in base al prezzo originario, di 2.298 yuan). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Arrivasse anche un Europa con questo prezzo, il Vivo S1 costituirebbe un serio sfidante per molti medio-gamma più blasonati: va detto, però, che Samsung - con l'arrivo della gamma Galaxy A - sta riguadagnando consensi proprio nello stesso segmento di mercato, precedentemente lasciato alla mercé delle tigri cinesi. Quindi, a conti fatti, e schede tecniche alla mano, ne vedremo delle belle!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!