Iscriviti

Umidigi presente l’entry level 4G Umidigi A7 e lo smartwatch elegante Uwatch U2S

Non sempre è necessario sostenere corposi esborsi, pur di dotarsi di un buon equipaggiamento mobile: a dimostrarlo è l'ultimo annuncio della cinese Umidigi che, a tal proposito, ha alzato il sipario sull'entry level Umidigi A7 e sullo sportwatch Uwatch 2S.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 7 agosto 2020, alle ore 20:08

Mi piace
6
0
Umidigi presente l’entry level 4G Umidigi A7 e lo smartwatch elegante Uwatch U2S

Tra i brand più versanti nell’elettronica di consumo accessibile a uso mobile, la cinese Umidigi ha presentato il cameraphone low cost Umidigi A7, versione “light” del fratello maggiore visto a Maggio, rispetto al quale conserva l’impostazione del design, e un nuovo quanto stiloso smartwatch, rappresentato dall’Uwatch 2S, a sua volta erede di un ancor recentissimo predecessore visto a Luglio. 

Molto curato nella realizzazione, con due placche di vetro 2.5D tenute insieme da un frame metallico, l’Umidigi A7 (163.7*77.6*8.7 mm, per 228 grammi, nelle nuance Midnight Green e Space Gray) assicura un’esperienza cinematografia grazie al formato 19.5:9 conferito al display LPTS in-cell da 6.49 pollici con risoluzione HD+, solo parzialmente penalizzato dal non troppo invasivo notch a V scelto quale sede per la selfiecamera da 16 megapixel (Samsung S5K3P3, f/2.0, video a 1080p@30fps, abbellimenti AI, conto alla rovescia per i selfie). 

Assieme allo scanner fisico per le impronte digitali, il retro dell’Umidigi A7 (144.98 euro su Aliexpress) propone un bumper dagli angoli arrotondati in cui, disposta a L, si trova una quad-camera, da 5 (macro da 2 cm), 8 (ultragrandangolo da 120°), 16 (principale, f/1.8, video a 1080p), e 5 megapixel (profondità). 

Lo storage dell’Umidigi A7 si ferma a 64 GB, ma guadagna altri 256 GB grazie alla microSD cui è dedicato un apposito spazio nel carrellino inclusivo anche delle due SIM: la RAM, in appoggio al processore octacore Helio P20 di MediaTek, invece, arriva a 4 GB. Il resto delle specifiche, afferenti al ramo connettività, propone un assortimento molto essenziale, col Wi-Fi n a doppia banda, il GPS (Glonass), il 4G con bande globali, il jack da 3.5 mm, il Bluetooth 4.2, ma una microUSB Type-C (OTG) per caricare (a 10W) la batteria, da 4.150 mAh, accreditata di ben 2 giorni di autonomia a carica completata, anche grazie al concorso di Android 10

Lo smartwatch Uwatch 2S (bianco, oro rosa, Space Gray) ha un look minimale, con uno chassis circolare in leggero (25 grammi) alluminio, cui è agganciato il cinturino siliconico con fibbia in acciaio inossidabile: connesso via Bluetooth 5.0 allo smartphone, ne riceve le notifiche, ed aiuta a gestirlo da remoto quanto a fotocamera, player musicale, e con funzione di ritrovamento. Grazie ai sensori interni, ed alla bussola elettronica funzionale a fornire la direzione, ma anche in virtù del cardiofrequenzimetro, Umidigi Uwatch 2S attenziona 14 attività sportive (tra cui corsa, bici, camminata, calcio, arrampicata, tennis, basket, salto con la corda, badminton) senza temere gli allenamenti in vasca, in quanto impermeabile sino a 5 atmosfere

I dati, inclusivi dell’attenzionamento per il ciclo mestruale delle donne, del monitoraggio del sonno, degli alert anti sedentarietà, vengono visualizzati su un display TFT LCD da 1.3 pollici, risoluto a 240 per 240 pixel, ben visibile all’aperto, dotato di watch face personalizzabili con le foto dell’utente, e di un’interfaccia al cui interno giostrarsi col pulsante laterale. L’autonomia dell’Umidigi Uwatch 2S (29.99 euro, su Amazon Italia) risulta essere di 15 giorni tracking cardiaco compreso, con la possibilità di arrivare a 40 adoperando il wearable come mero orologio. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non male quest'assortimento di annunci targato Umidigi: in pratica, con meno di 180 euro, è possibile dotarsi di un buon entry level, non stentato negli usi standard, e di un elegante smartwatch sportivo, adoperabile anche nelle occasioni meno casual. Da segnalare che, se lo smartphone funziona con Android 10, per il wearable è presente un firmware proprietario, capace di interagire con lo smartphone via app "Da Fit".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!