Iscriviti

Ulefone X7: ufficiale lo smartphone rugged low cost

Dalla Cina arriva un nuovo smartphone corazzato, a prova di Apocalisse, costituito dal nuovo Ulefone X7 che, oltre a offrire il supporto di Android 10 e una buona autonomia, si appresta ad aggredire il mercato con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 marzo 2020, alle ore 00:35

Mi piace
6
0
Ulefone X7: ufficiale lo smartphone rugged low cost

Piuttosto attiva nel ramo degli smartphone rugged e iper autonomi, la cinese Ulefone si è concessa un paio di mesi (dall’Armor 7) per presentare il nuovo smartphone corazzato, battezzato come Ulefone Armor X7, degno erede di quell’X5 entrato in commercio nell’ormai lontano Ottobre del 2019. 

Ulefone Armor X7 (150 x 78.9 x 14.6 mm, per 234 grammi) ha un telaio, colorato in nero o arancione, piuttosto resistente, tanto da aver meritato le certificazioni IP68 e IP69K per l’impermeabilità (stante un filtro waterproof applicato alle componenti esposte), ed il superamento dei test MIL-STD-810G che ne certificano la resistenza a cadute, ambienti acidi, forti sbalzi termici o di umidità, persino alla giacenza di diverse ore nel calcestruzzo. 

Tipicizzato nel suo design muscoloso con spigoli tagliati per ammortizzare al meglio l’impatto col suolo, l’Ulefone X7 mette in sicurezza i dati e gli acquisti degli utenti (NFC con Google Pay) via celere (0.2 secondi) scansione del viso (128 punti di tracciamento) o delle impronte digitali (via scanner posteriore, con supporto rapido – in 0.1 secondi – verso 5 impronte). 

Il frontale, protetto da uno vetro spesso, con tanto di implementazione per la modalità “guanti”, ospita un display LCD IPS da 5 pollici, con risoluzione HD+ dovuta alla selfiecamera (5 megapixel, f/2.2, 4 lenti) posta nel notch in alto: il retro, in una struttura unificata e protetta dalle infiltrazioni, comprende un sensore da 13 megapixel (f/2.2, 5 lenti, video a 1080p@30fps) oltre al summenzionato fingerprint. Di lato, invece, a beneficio degli scatti notturni è presente il Flash Dual LED.

Di lato, si registra l’inclusione di un pulsante che, di base, assolve alla funzione di push-to-talk in stile walkie-talkie, sebbene possa essere programmato per gli scatti subacquei, gli screenshot, le registrazioni video, o per lanciare app a piacere, in alternativa alla torcia o a una chiamata d’emergenza. 

Il processore quadcore (1.8 GHz) Helio A22 e la GPU IMG PowerVR GE8300 si occupano di fornire la potenza necessaria ai calcoli dell’Ulefone X7 che, nel caso specifico, si avvale di 2 GB di RAM e di 16 GB di storage ampliabile di altri 128 via microSD. Sul piano delle connettività, non sembrano esservi particolari lacune: il Dual SIM con 4G VoLTE affianca il Wi-Fi n dual band, il Bluetooth 5.0, il GPS (Galileo/Glonass), ed un jack da 3.5 mm nell’eventualità si posseggano cuffie cablate. Ricorrendo a una microUSB 2.0 con alimentatore a 5W, avviene la ricarica della batteria, da 4.000 mAh che, rabboccata a dovere, anche grazie alle feature di risparmio energetico di Android 10, elargisce 430 ore di stand-by e 13 ore di conversazione. 

Per entrare in possesso dell’Ulefone occorrerà attendere il 27 Marzo, data di inizio delle vendite: sino ad allora sarà possibile pre-ordinarlo, al prezzo di circa 72 euro (79,99 dollari), con i giorni che separano dal lancio globale che metteranno in palio, ogni dì, 10 unità prezzate a pressappoco 63 euro (69.99 dollari). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Economico, lo è senz'altro l'Ulefone X7, che vanta una buona autonomia e scatti diurni posteriormente accettabili: ho qualche remora sui 2 GB di RAM, che mi sembrano pochini per reggere adeguatamente un Android 10 normale e non Go Edition. Sarà interessante ascoltare i primi feedback sul campo, per valutare le impressioni in merito.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!