Iscriviti

Sharp S7: in arrivo lo smartphone low cost con autonomia di 7 giorni

In vena di annunci telefonici come non mai da qualche settimana, l'innovativo brand nipponico Sharp ha ampliato il proprio bouquet di smartphone low cost, con l'elegante battery phone, un po' retrò, Sharp S7, animato da Android 10 in One Edition.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 8 ottobre 2019, alle ore 13:00

Mi piace
6
0
Sharp S7: in arrivo lo smartphone low cost con autonomia di 7 giorni

Particolarmente attiva da qualche tempo a questa parte, la nipponica Sharp – dopo il top gamma con display “truccato” da 240 Hz – ha presentato un restyling aggiornato del suo entry level Aquos Sense 3 Lite che, ora, sotto le vesti di Sharp S7 migliora sotto diversi punti di vista, sia hardware che software. 

Sharp S7 (147 x 70 x 8.9 mm, per 167 grammi, nelle colorazioni argento, rosa pesca, e grigio) entra in campo con cornici laterali bene ottimizzate dalla presenza di un vetro 2.5D su tutti e 4 i lati del display: quest’ultimo, un pannello LCD da 5.5 pollici con risoluzione FullHD (2160 x 1080 pixel), risulta particolarmente risparmioso nei consumi energetici, essendo formato da un pannello proprietario IGZO.

Le cornici in alto e in basso rimangono corpose: quella inferiore perde lo scanner per le impronte, assente, mentre quella superiore ospita la selfiecamera da 8 megapixel (f/2.2). Sul retro è presente una postcamera mono, da 12 megapixel (f/2.0), con scatti migliorati dall’intelligenza artificiale e stabilizzazione elettronica al servizio dei video girati.

Il corpo in alluminio dello Sharp S7 è protetto dalla polvere (IP6X) e dal contatto con l’acqua (IPX5/8): al suo interno batte il cuore processionale dello Snapdragon 630, lo stesso del cameraphone cinematografico Xperia 8 di Sony, qui messo in coppia con 3 GB di RAM e 32 GB di storage (per fortuna incrementabile via microSD). 

La batteria dello Sharp S7 ammonta a 4.000 mAh e, secondo l’azienda, può arrivare, grazie a diversi accorgimenti, financo a 7 giorni d’autonomia, a fronte di un uso – però – molto contenuto (1 ora di utilizzo al giorno, e 23 di stand-by): lato software, invece, Android Pie 9.0 con l’interfaccia Emopa 10.1 lascia il passo ad un freschissimo Android 10 stock, con 3 anni di aggiornamenti di sicurezza, e 2 di major update, grazie al programma Android One.

Ad accaparrarsi questo piccolo gioiellino low cost asiatico, rappresentato dallo Sharp S7, saranno per primi gli utenti nipponici di un locale operatore, che potranno disporne giusto in tempo per Natale, con l’effettiva disponibilità fissata dopo la metà di Dicembre

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Mi piacerebbe davvero molto aver tra le mani uno Sharp, di qualsiasi tipo, compreso il low cost in oggetto che, bene inteso, potrebbe essere un ottimo muletto: le specifiche consentono di eseguire la maggior parte delle mansioni standard e, in più, il display IGZO è una garanzia di qualità ed efficienza. Il poter disporre di major update per due anni, quindi con Android 11 e quasi sicuramente 12, quando molti top gamma attuali saranno già obsoleti, non è mica male.

Lascia un tuo commento
Commenti
Antonio Sorice
Antonio Sorice

08 ottobre 2019 - 19:22:52

Concordo con Te sul fatto che sarebbe un ottimo muletto. Ovviamente molto dipenderà anche dal prezzo.

0
Rispondi