Iscriviti

Sharp Aquos R2 Compact: in arrivo il top gamma con ben due notch!

Sharp, il colosso dell'elettronica di precisione del Sol Levante, ha di nuovo scompaginato le certezze della telefonia mobile e, dopo aver inventato lo smartphone senza cornici su 3 lati, innova di nuovo con lo Sharp Aquos R2 Compact, il top gamma con 2 notch.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 novembre 2018, alle ore 17:41

Mi piace
5
0
Sharp Aquos R2 Compact: in arrivo il top gamma con ben due notch!

La nipponica Sharp, come confermato allo scorso IFA 2018 di Berlino, si appresta a tornare in Europa anche con i suoi innovativi smartphone ma, nel frattempo, presidia il mercato dell’innovazione interna, grazie al varo – in Giappone – dello Sharp Aquos R2 Compact, un top gamma con ben due notch.

Sharp Aquos R2 Compact, successore del modello presentato appena a Maggio, ha una scocca (131 X 64 X 9.3 mm, nelle colorazioni bianco, verde, nero) IPX58 e IP6X decisamente leggera (135 grammi) e compatta, anche grazie alla scelta di adottare – come display – un pannello LCD IGZO fatto in casa, con risoluzione FullHD+, da appena 5.2 pollici, dotandolo però di quanto basta per soddisfare le principali esigenze intrattenitive: sotto quest’aspetto, il display posto sotto il vetro Gorilla Glass 3, ed entro angoli arrotondati, assicura colori vividi grazie alla Rich Color Technology (su spazio colore DCI-P3), supporta gli standard Dolby Vision ed HDR10, gestisce una frequenza d’aggiornamento di 120 Hz idonea a giocare senza lag ai più complessi videogame. 

Ebbene, proprio il succitato display dello Sharp Aquos R2 Compact si fa notare anche per un altro aspetto, il notch. Anzi, i notch, visto che ne ha due: quello superiore, a goccia come nell’Essential Phone PH-1, ospita la selfiecamera da 8 megapixel (f/2.2, sensore CMOS, obiettivo da 23 mm), idonea anche per il Face Unlock, mentre quello in basso serve ad ospitare il classico ed oblungo tasto fisico Home sotto il quale si cela lo scanner per le impronte (certo più comodo, e attualmente preciso, di un corrispettivo under-screen ottico). Il retro, in barba al trend della dual camera, propone una monocamera (f/1.9, CMOS, 22 mm) da 22.6 megapixel, con Flash LED, autofocus, stabilizzazione elettronica per i video, ottica per le foto. 

Quasi da top gamma la scheda tecnica computazionale: qui, lo Sharp Aquos R2 Compact si avvale dell’octa core Qualcomm Snapdragon 845 messo ad operare assieme a 4 GB di RAM (LPDDR4X), e 64 GB (espandibili) di storage. Le connettività del device in questione sono diverse ed aggiornate, essendo presente il Bluetooth 5.0, il Wi-Fi ac dual band, il 4G con telefonate VoLTE, il GPS (Glonass, Galileo, BeiDou), il modulo NFC, un emettitore a infrarossi IrDA (per l’uso come telecomando), ed un’aggiornata porta microUSB 2.0 Type-C 1.0. Il problema è che quella che con quest’ultima si va a caricare è una batteria non certo stratosferica, con i suoi appena 2.500 mAh (seppur capaci di ripristinarsi in poco tempo grazie al Quick Charge 3.0). 

Ad un prezzo ancora tutto da stabilire, ma già con Android Pie 9.0 a bordo, lo Sharp Aquos R2 Compact esordirà sul mercato a metà Gennaio  2019, distribuito in partnership con l’operatore mobile SoftBank (ex Vodafone Japan). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non saprei come prendere questo Sharp Aquos R2 Compact: su un display da quasi 6 pollici avrei anche potuto apprezzare una soluzione così ardita, certo dettata dal desiderio di mantenere sul frontale uno scanner digitale di tipo tradizionale. Con 5.2 pollici a disposizione, però, temo che il dual notch non sia stato proprio azzeccatissimo: sarebbe bello vedere come vi si adatteranno le app, che già faticano a capaire i normali notch singoli...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!