Iscriviti

Redmi Note 11 4G: ufficiale il decalage di fascia media con LTE

A quasi un mese di distanza dalla messa in campo dei modelli 5G arriva un nuovo esemplare, più economico, della serie Note 11 di Redmi, rappresentato dal Redmi Note 11 4G.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 25 novembre 2021, alle ore 10:30

Mi piace
1
0
Redmi Note 11 4G: ufficiale il decalage di fascia media con LTE

Dopo aver messo in campo i modelli Note 11 5G, Note 11 Pro 5G e Note 11 Pro+ 5G lo scorso mese, il sotto-brand di Xiaomi, Redmi, ha marchiato a fuoco anche il mese di Novembre con un nuovo esemplare della medesima serie di smartphone, rappresentato dal Redmi Note 11 4G. 

Imparentato con i modelli Redmi 10 e Redmi 10 Prime, tanto da essere accreditato di sbarcare anche in altri mercato sotto la denominazione di Redmi 10 2022, il Redmi Note 11 4G annunciato in Cina (con distribuzione dal 1° Dicembre) è personalizzato nell’aspetto, offrendo la possibilità di scegliere tra 3 diverse colorazioni Dreamy Clear Sky (azzurro gradientato), Mysterious Blackland (nero) e Time Monologue (bianco). In alto si trova l’emettitore di infrarossi mentre a destra è posizionato a portata di pollice il sensore per le impronte digitali con cui sbloccare il device, animato da Android 11 sotto l’interfaccia MIUI 12.5. 

Appare al passo con i tempi il frontale, con un foro al centro in alto, per la selfiecamera da 8 megapixel (f/2.0), che ruba poco spazio al display. Quest’ultimo è un LCD da 6.5 pollici, risoluto in FullHD+ (1080 x 2400 pixel), con 1500:1 di contrasto, 90 Hz di refresh rate e 180 Hz di frequenza di campionamento. Il retro propone un elaborato totem per la triplice fotocamera posteriore prevista, in cui la lente ultragrandangolare (120°) da 8 megapixel (f/2.2) e quella per le macro da 2 megapixel (f/2.4) sono precedute in cima da una ben evidenziata lente principale da 50 megapixel (f/1.8). 

Anche l’audio non lascia nulla al caso, pur in presenza di uno smartphone di fascia media visto che, oltre al piccolo jack da 3.5 mm, l’output sonoro può contare su due speaker stereo, a volte dimenticati anche dai modelli di fascia alta. A trainare le performance del Redmi Note 11 4G è il processore octacore (2.0 GHz) MediaTek Helio G88 provvisto di GPU Mali-G52 MC2: la RAM (LPDDR4X) è prevista nei tagli da 4 o 6 GB, con i relativi allestimenti prezzati rispettivamente a 999 yuan (139 euro) e 1.099 yuan (153 euro), mentre lo storage in ambedue le iterazioni è sempre da 128 GB, espandibile via microSD. 

Nella media, il settore delle connettività prevede il Wi-Fi ac dual band (hotspot, direct), il Bluetooth 5.1 LE (A2DP), il GPS (A-GPS, BeiDou, Galileo, Glonass), e il Dual SIM col 4G: la microUSB Type-C carica rapidamente a 18W (mediante il caricatore da 22.5W compreso in confezione) la batteria, da 5.000 mAh, che può fungere anche da powerbank, via ricarica inversa cablata da 9W. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I prezzi sono oggettivamente molto bassi, il che è bene considerando che il Redmi Note 11 4G ha tanti pregi: design curato, jack da 3.5 mm, infrarossi, display fluido e reattivo, e buona fotocamera multipla sul retro. Passi per il 5G mancante, ma sarebbe stato davvero ottimo includervi l'NFC per i pagamenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!