Iscriviti

Redmi K30 5G Racing Edition: ancor più potente, ma sempre in 5G

Prestazioni "da pista" per la versione overcloccata del medio-gamma Redmi K30 5G che nella Extreme Edition (aka Racing Edition), migliora notevolmente le prestazioni del processor e del comparto grafico, sempre sotto l'egida della MIUI 11 a base Android 10.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 maggio 2020, alle ore 13:37

Mi piace
5
0
Redmi K30 5G Racing Edition: ancor più potente, ma sempre in 5G

L’altro atteso evento hardware odierno, questa volta targato Redmi, si è tenuto in Cina a poche ore di distanza dal varo, in India, della competitor Realme Narzo 10 Series, alzando il sipario sul Redmi K30 5G in Racing Edition (o Extreme Edition).

Identico esteticamente rispetto al predecessore di inizio Dicembre, il Redmi K30 5G Racing Edition (165.3 x 76.6 x 8.79 mm, per 208 grammi, in 4 colorazioni, dal 14 Maggio a circa 260 euro o 1.999 yuan), monta sempre una doppia selfiecamera, da 20+2 megapixel in alto a destra del display LCD IPS da 6.67 pollici, con risoluzione FullHD+ in 20:9 e refresh rate da 120 Hz in ottica gaming.

Anche sul retro, il suggestivo elemento circolare è confermato nell’alloggiare una quadrupla fotocamera, da 64 (Sony IMX686, pixel binning) + 8 (ultragrandangolo da 120°) + 5 (super macro a 2 cm) + 2 (cattura della profondità per l’effetto Bokeh) megapixel. 

Corredato da 6 GB di RAM e 128 GB di storage, cui si possono apportare – via microSD – altri 512 GB, il processore cambia, con l’octacore Snapdragon 768G che, in quanto versione overcloccata (a 2.8 GHz) del 765G (da 2.4 GHz), migliora le prestazioni computazionali anche in sede grafica, con la GPU Adreno 620 sprintata del 15%. In conseguenza delle specifiche migliorate nelle performance, il costruttore dichiara “arruolato” un sistema di raffreddamento a liquido

Sempre all’interno della scocca idrorepellente (P2i) del Redmi K30 5G Racing Edition è possibile trovare la batteria da 4.500 mAh, caricabile via microUSB Type-C a 30W (Flash Charge), la componentistica per lo scanner biometrico digitale, che sbuca sul tasto d’accensione laterale, e quella per le connettività, col Dual SIM 4 e 5G (standalone e non), il Wi-Fi, il GPS (A-GPS), il jack da 3.5 mm, il Bluetooth addirittura 5.2, il modulo NFC, e un emettitore di infrarossi a uso telecomando. Il sistema operativo, infine, è sempre Android 10, sotto l’interfaccia MIUI 11. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Redmi K30 5G era già valido nella precedente versione, anche se scontava qualche deficit prestazionale, dovuto a un processore non al top della categoria di riferimento: la versione Racing Edition dello stesso smartphone, grazie agli opportuni overclock, ottiene miglioramenti nell'usabilità quotidiana decisamente tangibili e, quindi, giustifica la sua uscita sul mercato, a un prezzo ancora una volta abbordabile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!