Iscriviti

Oukitel K12: in arrivo il battery phone medio-gamma con autonomia da Guinness dei primati

Preannunciato mesi fa in occasione del WMC 2019, ha finalmente palesato la propria scheda tecnica il nuovo battery phone cinese Oukitel K12 che, oltre a un design moderno, ed una discreta corazzatura, propone un'autonomia record per il settore.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 giugno 2019, alle ore 10:30

Mi piace
6
0
Oukitel K12: in arrivo il battery phone medio-gamma con autonomia da Guinness dei primati

Era il Febbraio 2019 quando il brand cinese Oukitel, in vista del MWC 2019, presentò un’intera gamma di nuovi smartphone che, via via, si sarebbero arricchiti di dettagli man mano che si sarebbero avviati all’effettiva commercializzazione. Nel frattempo, ci si è poi concentrati sull’esordio di una nuova famiglia di smartphone, serie Y, dedicati ai giovani ma, ora, per Oukitel è di nuovo tempo di battery phone, col varo effettivo dell’Oukitel K12.

Quest’ultimo, oltre a un aspetto alquanto solido, con angoli rinforzati, ed elegante, col retro che esibisce una texture per imitare la pelle e migliorare il grip in mano, si avvale di un notch a goccia, sovente occultato lato software nella visione dei contenuti e dei giochi, con un display LCD IPS FullHD+ (409 PPI) da 6.3 pollici estesi su un aspetto panoramico a 19.5:9, supportato dalla scheda grafica IMG PowerVR GE8320

A livello multimediale, la selfiecamera – con registrazione video a 720p – si attesta sugli 8 megapixel mentre, sul retro, è presente una sezione a forma di diamante, atta ad accogliere non solo lo scanner per le impronte digitali, ma anche e soprattutto la doppia fotocamera principale, in cui è presente un modulo standard da 16 megapixel (Sony IMX298, f/2.0, pixel grandi 1.132 micron, HDR e video girati in HD) ed uno per la profondità, da 2 megapixel

Beneficiato dal supporto, per un uso itinerante, del GPS (A-GPS/Glonass) e di 21 bande globali per il 4G (con LTE a 150/50 Mbps), e – nell’uso stanziale – dalla doppia banda in appoggio al Wi-Fi n, il Dual SIM Oukitel K12 monta un processore octacore (2.3 GHz) MediaTek Helio P35 che, con la sua architettura a 12 nanometri, e l’aiuto di Android Pie 9.0, esalta la mastodontica capienza della batteria, da 10 mila mAh (con carica rapida completa, in 2 ore e 20 minuti, a 5V/6A), in modo da ottenere valori di autonomia da record.

Nello specifico, i 31 giorni in stand-by diventano 54 ore di musica “a palla” con schermo spento, 51 ore di telefonate (sempre con il display a riposo), 14.5 ore di playing video con luminosità e sonoro spinti al massimo, e 11 ore di gaming estremo sempre al massimo della resa di audio e luminosità. Anche le dotazioni di RAM (LPDDR4X) e storage (eMMC 5.1), espandibile, raggiungono ottimi valori, con le rispettive pezzature da 6 e 64 GB

Secondo i progetti del costruttore, Oukitel esordirà sul mercato, nel proprio store ubicato su Aliexpress, il 10 Giugno prossimo, con le prevendite che si apriranno al prezzo di 249.99 dollari, corrispondenti – cambio alla mano – a pressappoco 222 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oukitel K12 rappresenta il nuovo punto d'arrivo dell'azienda cinese in fatto di battery phone: impressionante per autonomia, non si risparmia nemmeno nelle prestazioni generali, con un buon equilibrio tra queste ultime ed il range operativo. Nel complesso, un prodotto promosso, anche se - come in molti modelli simili - la doppia fotocamera posteriore lascia un po' a desiderare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!