Iscriviti

Oppo Reno 5G e Samsung Galaxy S10 5G: la moda del 5G parte in Europa dalla Svizzera

All'interno di un evento organizzato dal locale operatore Swisscom, per presentare la sua linea 5G per il paese elvetico, in quel di Zurigo è stato possibile sapere molti dettagli in merito ai futuri top gamma Oppo Reno 5G e Samsung Galaxy S10 5G.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 10 aprile 2019, alle ore 18:38

Mi piace
8
0
Oppo Reno 5G e Samsung Galaxy S10 5G: la moda del 5G parte in Europa dalla Svizzera

Nel corso di un evento tenutosi a Zurigo, l’operatore telefonico Swisscom ha fatto importanti annunci in merito alla connettività 5G, coinvolgendo anche diversi partner hardware, tra cui Oppo, LG, Samsung, e molti altri.

Salito sul palco, un Urs Schaeppi evangelico come non mai ha annunciato, in qualità di CEO del colosso elvetico, l’intenzione di coprire entro l’anno il 90% della Svizzera con la propria connettività 5G a 3.5 Gigahertz di frequenza, grazie ad una rete allestita in collaborazione con Ericsson e Qualcomm.

A potersi fregiare della nuova velocità saranno 4 terminali, tra cui – già da Maggio – i nuovi Oppo Reno 5G (sparigliando le carte al produttore cinese che avrebbe dovuto presentarlo più avanti) ed LG V50 ThinQ 5G, con Luglio che vedrà scendere in campo il da poco presentato Samsung S10 5G e, nel corso del 3° trimestre, anche lo Huawei Mate X 5G.

Dal punto di vista tecnico, Oppo Reno 5G altri non è che l’Oppo Reno 10x Zoom con un processore Qualcomm 855 munito di modem Qualcomm X50 realizzato appositamente per il nuovo standard mobile: ad oggi, non è ancora chiaro se – in fase di effettiva commercializzazione (ma tra un paio di settimane i dubbi si dissiperanno) – il device in questione avrà qualche extra in fatto di memorie e batteria (con Vooc 3.0 a 40W) ma, in ogni caso, è già chiaro che occorrerà metter mano a 999 franchi svizzeri che, cambio alla mano secondo le quotazioni attuali, corrispondono a pressappoco 885 euro

Passando all’altro top di gamma menzionato, ci si trova al cospetto del Samsung Galaxy S10 5G, svelato a Seoul il 5 Aprile scorso (a circa 1.200 euro, ovvero 39 milioni di won) preceduto di un paio di giorni dall’attivazione nazionale del 5G ad opera dei principali operatori del posto (Lg Uplus, Kt, e Sk Telecom). 

Nel dettaglio, anche il Galaxy S10 5G si basa sul modello più grande già presente sul mercato, con minime variazioni. Il display AMOLED sale a 6.7 pollici (+20% di superficie), mentre la batteria – messa maggiormente a dura prova dalla connettività di nuova generazione – è stata portata a 4.500 mAh, e dotata di una ricarica ancor più veloce (25W al posto dei precedenti 15).

Sul retro, è alloggiata una tripla fotocamera posteriore, assieme ad un sensore ToF per il rilevamento in tempo reale della terza dimensione, mentre – sul davanti – la selfiecamera ottiene il 3D non più dalla camera d’appoggio, pari ad 8 megapixel ma, anche qui, da un sensore ToF, più indicato e preciso: nel mezzo, infine, uno storage con accelerate facoltà di lettura e scrittura dei dati, grazie allo standard UFS 3.0 che sostituisce il 2.1 dei modelli in commercio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ormai possiamo dirlo: siamo ufficialmente entrati, almeno quanto ad annunci (per la realtà dei fatti bisognerà attendere, da noi, almeno un paio di anni), nell'era del 5G in virtù del quale potremo scaricarci un bel film completo in poco meno di un secondo, potendo disporre anche su smartphone di servizi sino a poco tempo fa inimmaginabili: con tali prospettive, i modelli di smartphone menzionati sono quanto di meglio offra il mercato, sebbene - a mio avviso - sarà meglio aspettare modelli più "svezzati" nel gestire le problematiche della nuova velocità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!