Iscriviti

Oppo A15: ufficiale il low cost per gli amanti della fotografia e del gaming

Attento alla salute degli occhi, grazie al filtro per la luce blu, l'appena annunciato smartphone Oppo A15, pur appartenendo alla fascia bassa del mercato mobile, prevede diverse feature per i gamers e gli amanti della fotografia punta e scatta.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 ottobre 2020, alle ore 11:56

Mi piace
8
0
Oppo A15: ufficiale il low cost per gli amanti della fotografia e del gaming

Nonostante le indiscrezioni delle scorse ore, si è rivelato essere molto più interessante di quanto la sua fascia d’appartenenza lascerebbe intendere l’entry level Oppo A15, presentato dal brand di BBK Electronics come partner dei già noti e apprezzati Oppo A53 ed Oppo A32

Oppo A15, acquistabile a partire dal mercato indiano per 10.990 rupie (circa 128 euro) nelle colorazioni Mystery Blue e Dynamic Black, punta non poco alla sicurezza, vista la presenza frontale del Face Unlock e posteriore dello scanner per le impronte digitali. Anche il segmento multimediale serba qualche piacevole sorpresa: il display LCD da 6.52 pollici, risoluto in HD+ (1600 x 720 pixel) sull’89% della superficie disponibile, gode di una comfort mode per ridurre lo stress oculare contenendo l’emissione di luce blu: in più, in omaggio ai gamers, arriva la modalità HyperBoost 2.1, che combina le funzioni FrameBoost (aumento del framerate per attenuare possibili lag) e TouchBoost (incremento della frequenza di campionamento del tocco).

La selfiecamera, contenuta in un DewDrop, è di soli 5 megapixel, ma mette in campo 15 filtri per i video e 10 per le foto, come pure, nel bumper squadrato sul retro, la triplice fotocamera, da 13 (principale, f/2.2), 2 (macro a 4 cm, f/2.4), 2 (profondità, f/2.4), all’insegna di un array capace di avere a disposizione il Flash LED e la feature “AI ​​Scene Enhancement” (paesaggi e scenari ottimizzati via AI da 21 stili/preset). 

A sprintare l’Oppo A15, assieme all’allestimento mnemonico di RAM e storage espandibile (eMMC 5.1, + 256 GB) da 3+32 GB, lato hardware bada il processore octacore (2.3 GHz) MediaTek Helio P35, provvisto di GPU IMG PowerVR GE8320 (con supporto ai video FullHD a 30 fps): tra le ottimizzazioni a livello firmware, invece, offre un valido apporto la funzione “Memory Defragmentation 2.0“, che promette incrementi prestazionali del 5%, grazie alla regolare deframmentazione della memoria di bordo. 

Per l’autonomia, Oppo A15, che con essa deve far fronte anche alle esigenze energetiche delle connettività (Dual SIM, 4G, GPS, Bluetooth 5.0, Wi-Fi ac dual band, jack da 3.5 mm), sfoggia una batteria da 4.230 mAh, caricabile via microUSB a 10W, mentre nel caso del sistema operativo l’interfaccia Color OS 7.2, applicata ad Android 10, promette diverse migliorie, tra cui una propria dark mode di sistema

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non v'è dubbio che Oppo A15 sia un telefono di fascia bassa: manca il Type-C, il display è solo HD+, e le memorie sono al limite del supporto per una versione Go Edition di Android. Tuttavia, ciò premesso, il contenimento della luce blu, e le ottimizzazioni per il gaming fanno sempre piacere: inoltre l'aumento prestazionale vantato dall'auto deframmentazione del terminale dovrebbe mantenerlo reattivo più a lungo. Dulcis in fundo, l'AI del processore Helio P35 porta dei miglioramenti in fase di scatto, frontale e posteriore, diurno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!