Iscriviti

MWC 2019, piccoli brand crescono: ecco il top gamma NOA F20 Pro, ed il medio-gamma General Mobile GM 9 Plus

Tra i tanti colossi dell'elettronica, anche i brand NOA Mobile (dalla Croazia) e General Mobile (dalla Turchia) hanno colto l'occasione per presentare le loro ultime fatiche telefoniche, come il top gamma NOA F20 Pro ed il medio-gamma GM 9 Plus.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 28 febbraio 2019, alle ore 10:15

Mi piace
7
0
MWC 2019, piccoli brand crescono: ecco il top gamma NOA F20 Pro, ed il medio-gamma General Mobile GM 9 Plus

Quale miglior occasione che il MWC 2019 di Barcellona per proporre completare la propria gamma attuale di top gamma? Nessuna, considerando che l’IFA di Berlino è prevista per dopo l’estate! Ecco, quindi che la croata NOA è sbarcata in terra catalana ove, oltre ad aver fatto toccare con mano il suo primo smartphone con triplice fotocamera, ha anche presentato il primo flagship con selfiecamera pop-up, rappresentato dal NOA F20 Pro. Nel contempo, la rivale turca General Mobile ha ufficializzato il nuovo GM 9 Plus, sempre con l’esperienza stock a lungo supporto di Android One. 

NOA F20 Pro ha una scocca con frame laterale in alluminio, e coverback in vetro, con una sfumatura graduata lungo i margini della stessa: il frontale ha cornici davvero compatte, in modo da migliorare l’ergonomia in mano del terminale, e da concedere tutto lo spazio possibile al display, senza impattare sulle dimensioni generali (74.1 x 158.7 x 8.6 mm, per 165.5, grammi) del device. 

Il display del NOA F20 Pro (da 349 euro in arrivo su Amazon) è un pannello FullHD+ (403 PPI) da 6.39 pollici, con tecnologia AMOLED, steso frontalmente secondo un aspetto panoramico a 19.5:9, ed inclusivo di uno scanner sottostante per le impronte digitali.

Dal bordo superiore, verso sinistra, emerge il pop-up che ospita la selfiecamera, da 8 megapixel (Samsung S5K4H7) mentre sul retro, in un semaforo incavato in alto a sinistra, la doppia fotocamera, in assetto verticale, mette i due sensori, da 16 (Sony IMX499) e 5 megapixel, al servizio dell’intelligenza artificiale, che se ne avvale, tra le altre cose, per ottenere l’effetto Bokeh. Lato audio, il jack da 3.5 mm ed il formato immersivo DTS regalano ampie soddisfazioni, in cuffia e non.

L’octa-core Helio P70 di MediaTek coopera con 8 GB di RAM (LPDDR4X), laddove lo storage è settato a 64/128 GB. Integrate le connettività Dual nanoSIM (dual stand-by), 4G, Bluetooth 4.2, Wi-Fi n dual band, e GPS (Glonass, BeiDou, A-GPS), è la batteria, da 3.500 mAh con carica via Type-C, a fornire l’energia necessaria, ed il sistema operativo Android Pie a coordinare il tutto.

Anche la turca General Mobile è intervenuta al MWC 2019 ove, oltre a promettere l’espansioni in ulteriori mercati rispetto a quelli (34, Europa compresa) in cui opera attualmente, ha presentato un nuovo (dopo quello del Settembre 2018) smartphone aderente al programma Android One, il medio-gamma General Mobile GM 9 Plus

General Mobile GM 9 Plus è costruito con una scocca composita in cui il frame laterale è in metallo, mentre il retro è in vetro, come il frontale, irrobustito dal Gorilla Glass: le cornici, generalmente contenute, si ampliano solo in alto, laddove si rende necessaria una tacca trapezoidale per ospitare la selfieamera, da 8 megapixel (fuoco fisso). Il resto dello spazio anteriore spetta, per l’82.5%, al sottile (in-cell) display LCD IPS da 6.23 pollici, con risoluzione FullHD+, alquanto oblungo (19:9), ma ben definito quanto a immagini (405 PPI) e supportato nei formati (Dolby Vision). 

Lo scanner per le impronte digitali è collocato sul retro, al centro, mentre un semaforo orizzontale in alto a sinistra, ospita la doppia fotocamera (f/1.7, con autofocus), da 12+5 megapixel, aiutata dal Flash LED negli scatti notturni, e dall’intelligenza artificiale nell’erogare varie funzionalità, come il riconoscimento delle scene e particolari effetti Bokeh (AI Portrait Lighting), ma anche una modalità notturna (Super Night Mode), ed applicazioni di realtà aumentata (Google ARCore).

L’octa-core (2.0 GHz) Helio P60 e la GPU Mali-G72 MP3 fanno compagnia alla RAM, da 3 GB: per ospitare il sistema operativo, Android Pie 9.0, lo storage – espandibile – raggiunge la capienza di 32 GB. Praticamente perfetto il listone delle connettività, con Dual SIM, Wi-Fi ac (con telefonate VoWiFi), 4G (con chiamate VoLTE), Bluetooth 5.0, GPS (Glonass, A-GPS), jack da 3.5 mm con Radio FM, modulo NFC, e porta microUSB 2.0 Type-C per caricare la batteria, da 3.450 mAh.

General Mobile 9 Plus arriverà in commercio nel mese di Aprile, variato nelle colorazioni grigio siderale, oro, argento, ad un prezzo non ancora pervenuto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Anche i piccoli brand, come NOA Mobile e General Mobile, hanno utilizzato il MWC 2019 per le loro presentazioni, e ciò ha permesso, ancora una volta, si apprezzarne le produzioni: nel primo caso, ci troviamo di fronte a un vero top gamma, che ha già pensionato notch e tacche varie. Nel secondo, di aspetto un po' più tradizionale, è possibile apprezzare un medio-gamma che, tuttavia, sul fronte delle connettività, si dimostra decisamente molto aggiornato e competitivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!