Iscriviti

Moto One Vision: anche Motorola cede al fascino del display forato

Con uno dei suoi sempre più frequenti eventi allestiti in Brasile, Lenovo ha presentato ufficialmente il primo smartphone con display forato della grande M, ovvero il Motorola One Vision, focalizzato sull'intrattenimento multimediale di alto profilo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 maggio 2019, alle ore 19:13

Mi piace
8
0
Moto One Vision: anche Motorola cede al fascino del display forato

Come già avvenuto per i Moto G7, il Brasile è stato scelto ancora una volta da Lenovo per presentare un nuovo smartphone del brand Motorola, il Moto One Vision che, come intuibile dal nome, annovera un primato, rappresentato dall’essere il primo device della grande M a disporre di un display bucato.

Moto One Vision (160.1 x 71.2 x 8.7  mm, per 181 grammi) è realizzato giustapponendo due placche di vetro Gorilla Glass 4D con il retro allestito nelle due colorazioni alternative zaffiro (blu) e bronzo (marrone): come l’ultimo top gamma Sony, l’Xperia 1, monta un display con aspetto panoramico a 21:9, particolarmente adatto alla visione dei film (con annesso sound Dolby Audio), formato da un LCD IPS “CinemaVision” da 6.3 pollici, con risoluzione FullHD+ (e densità cromatica a 432 PPI).

La differenza del Moto One Vision rispetto al concorrente nipponico sta nella scelta di avvalersi di un foro nel display, posto in alto a sinistra, ove è inserita la selfiecamera: quest’ultima, nella fattispecie, è da 25 megapixel (f/2.0) e, grazie alla funzione Quad Pixel, ottiene pixel da 1.8 micron per raccogliere più luce nelle situazioni di scarsa luminosità ambientale. Il ricorso all’intelligenza artificiale, invece, permette di conferire effetti di luce di tipo professionale, e di supportare le funzionalità creative “auto smile” (scatto appena tutti i soggetti in foto sorridono) e “smart composition” (es. per mantenere a colori una porzione mentre tutto il resto è in bianco e nero), ideali per ottenere autoscatti degni del miglior instagrammer. 

Il retro del Moto One vision, già usato per ospitare al centro lo scanner biometrico, sopra il Flash Dual LED, pone lateralmente un semaforo verticale in cui è compresa una doppia fotocamera posteriore: in essa, il sensore principale, da 48 (f/1.7, stabilizzazione ottica, pixel binning ottenuto via Quad Pixel), e quello secondario, da 5 (f/2.4, effetto Bokeh) megapixel, permettono di girare video a 1080p@60fps, arrivando sino al 4K@30fps, e di ottenere ottimi scatti notturni grazie alla rinnovata modalità “Night Vision”. Lungo il perimetro, non mancano il jack da 3.5 mm per le cuffie, lo slot per inserire due SIM o una SIM ed una microSD da 512 GB massimi, e una porta microUSB Type-C, anche per caricare rapidamente (a 15W) la batteria da 3.500 mAh, grazie alla tecnologia TurboPower (guadagnando in un quarto d’ora 7 ore di uso extra). 

Confermata la scheda grafica Mali G72, il processore adottato per il Moto One Vision è un octa-core (2.2 GHz) Samsung, ovvero l’Exynos 9609, qui allestito assieme a 4 GB di RAM, ed a uno storage (UFS), come accennato espandibile, da 128 GB: in ogni caso, grazie alla collaborazione con Google, è possibile disporre di spazio illimitato su GDrive nel caricare, attraverso Google Foto, le proprie istantanee in alta qualità. 

Come ogni device moderno, anche il Moto One Vision non lesina sulle connettività, numerose ed aggiornate: il 4G affianca in outdoor il Wi-Fi ac (dual band) sfruttabile in casa, il Bluetooth 5.0 low energy (con profilo EDR) assicura un ottimo supporto alle cuffie senza fili di ultima generazione, il GPS migliora il tracciamento grazie alle reti Glonass/Galileo, ed il modulo NFC assicura i pagamenti contactless con Google Pay.

Per il sistema operativo, Lenovo ha scelto – a bordo del Moto One Vision – Android Pie che, grazie al programma Android One, è praticamente stock, con supporto di Lens, Assistant, Digital Wellbeing, e 3 anni garantiti di aggiornamenti: in Italia, sarà possibile accaparrarsi l’ultimo terminale Motorola su Amazon dal 3 Giugno ma, sino al 1° Giugno, sarà possibile pre-ordinarlo a 299.99 euro, ottenendo – nel caso si sia particolarmente lesti – in omaggio le cuffie auricolari Motorola Wireless Vervebuds 500.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Attendevo da tempo il varo del Moto One Vision e, devo ammetterlo, non sono rimasto affatto deluso. Trecento euro per il medio-gamma del genere mi sembrano adeguati: l'eleganza c'è tutta, la capacità di discostarsi dai propri canoni anche. Non manca l'attenzione al multimediale, qui esaltato su vari livelli, ed una spruzzatina di intelligenza artificiale che non guasta: eccellente la presenza del modulo NFC, e strategica l'adesione ad Android One. Promosso!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!